rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Navicello / Via Nonantolana, 1217

Lotta al bracconaggio, il Centro Fauna in missione a brescia

Da lunedì 6 ottobre i volontari modenesi presteranno servizio anche in Lombardia per la campagna contro la caccia agli uccelli destinati a guarnire i piatti di "polenta e osei"

I volontari del Centro fauna selvatica Il Pettirosso di Modena anche quest'anno partecipano, da lunedì 6 ottobre, alla campagna antibracconaggio, promossa dal Corpo forestale dello Stato nelle valli bresciane, contro la caccia abusiva alle migliaia di uccellini cince, regoli, pettirossi, fringuelli, peppole che in questo periodo attraversano le Alpi per svernare in Italia.

Per tutto il mese di ottobre, la campagna prevede operazioni di controllo sul territorio con l'obiettivo di contrastare l'attività dei bracconieri che utilizzano reti, trappole ad archetto e altri sistemi, peraltro tutti vietati dalla legge, per catturare questi uccelli da destinare alla tradizionale “polenta e osei”. 

Anche lo scorso anno sono stati sequestrati centinaia di uccelli, rimasti vittima dei bracconieri nell'attraversare le valli, nonostante siano dichiarati fauna protetta; quelli feriti o in precarie condizioni salute vengono consegnati dalla Forestale al Centro di via Nonantolana 1217 per esser curati quindi liberati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al bracconaggio, il Centro Fauna in missione a brescia

ModenaToday è in caricamento