Centro polifunzionale Massa Finalese, venerdì la posa della prima pietra

Mattinata di festa a Massa Finalese, il prossimo venerdì 27 gennaio, per la cerimonia di posa della prima pietra del nuovo centro polivalente interamente finanziato da Fondazione Prosolidar Onlus

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Un giorno di festa per un'area che rinasce: dopo gli scavi propedeutici ai lavori di costruzione, venerdì 27 gennaio alle ore 11.30 a Massa Finalese si terrà la cerimonia di posa della prima pietra del nuovo centro polifunzionale finanziato da Fondazione Prosolidar Onlus nell'ambito del "Progetto Terremoto Emilia", da un'idea del Comitato Sagra Rivara. Alla cerimonia di posa della prima pietra, che si terrà presso il campo comunale Bombarda di Massa Finalese, saranno presenti, fra le autorità, il presidente di Fondazione Prosolidar Onlus, Giancarlo Durante, il segretario generale della fondazione Ferdinando Giglio e il sindaco di Finale Emilia, Sandro Palazzi.

Il centro avrà uno spazio interno polifunzionale di circa 580 metri quadrati, distribuiti su un piano, nei quali sono previsti la presenza di un bar, di una ludoteca-biblioteca, una sala prove, una cucina di 80 metri quadrati e una sala polivalente di 206 metri quadrati che potrà ospitare circa 100 coperti, quando allestita per le sagre, ma sarà utilizzata anche per numerosi altri eventi quali corsi, incontri, presentazioni, mostre e proiezioni. La struttura potrà diventare anche un punto di riferimento per le emergenze della Protezione Civile. L'edificio potrà ospitare, in caso di calamità naturale, diversi posti letto e la cucina sarà in grado di erogare 1000 pasti al giorno.

Nella superficie esterna di oltre 2000 metri quadrati, oltre a due aree verdi attrezzate, è prevista anche un'area di 550 metri quadrati per allestimento feste. Nell'area esterna potranno essere inoltre allestite tende e container per esigenze di Protezione Civile. Totalmente antisismica, la struttura, in classe energetica A, sarà anche dotata di impianto fotovoltaico capace di renderla sostenibile dal punto di vista energetico.

Oltre al Comitato Sagra Rivara, sono coinvolte numerose associazioni massesi che utilizzeranno la struttura e faranno parte del comitato di gestione: la Asd Massese, IdeAttiva, Riverside e 77 Fate, ma la struttura permetterà anche di dare una location definitiva anche alla storica Sagra dell'Anatra di Massa Finalese. La realizzazione dei lavori è ad opera di Impresa BM s.a.s.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento