menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paltrinieri come Dorando Pietri, Carpi consegna a Greg le chiavi della città

Il 16 settembre prossimo Carpi festeggerà il campione olimpionico. L'idea suggestiva di una celebrazione 'parallela' a quella che salutò il maratoneta oltre cento anni fa

Al nuotatore Gregorio Paltrinieri, vincitore della Medaglia d’Oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nella specialità dei 1500 metri stile libero, l’amministrazione comunale di Carpi, su proposta avanzata dal Sindaco con il parere favorevole unanime della Conferenza dei Capigruppo (la votazione è prevista giovedì 8 settembre in Consiglio Comunale), consegnerà la più alta Onorificenza prevista dal Regolamento delle civiche benemerenze in vigore: le Chiavi della Città. Il tutto nel corso di una cerimonia ufficiale appositamente organizzata in Piazza dei Martiri, nell’ambito dell’iniziativa già in programma per il festivalfilosofia intitolata Il ritorno del Campione.

Venerdì 16 settembre, infatti, a partire dalle ore 21.45, sul palco di Piazza dei Martiri Pierluigi Senatore condurrà la parte istituzionale della festa, mentre al giornalista sportivo Leo Turrini toccherà il compito di dialogare con Gregorio a partire dalle ore 22. Come nelle feste organizzate in passato per salutare altri successi del nuotatore carpigiano non mancheranno omaggi e sorprese per Greg, che sarà dunque il protagonista assoluto della serata. Come testimonia la copia ‘quasi’ anastatica del volantino storico realizzato per informare la cittadinanza e in distribuzione per pubblicizzare l’appuntamento, l’idea della festa è nata pensando ad un parallelo con l’accoglienza che la città riservò a Dorando Pietri per il suo rientro da Londra nel 1908. Ad esempio, così come in quell’occasione parteciparono al ricevimento di Dorando tutte le società sportive carpigiane e modenesi con i loro vessilli, anche venerdì 16 in collaborazione con la Consulta comunale dello sport e l’Ufficio sport sono state invitate le polisportive, le società e i gruppi sportivi di ogni genere a presenziare con bandiere, gagliardetti e atleti in divisa agonistica: il tutto per testimoniare al Campione olimpionico l’affetto e la gratitudine dell’intero movimento sportivo cittadino e della città tutta.

Non mancherà come nel 1908 un ingresso in piazza ad effetto con la Banda cittadina che accompagnerà Gregorio sul palco.
Con la scelta della citazione storica si intende sottolineare il fatto che finora il personaggio carpigiano più famoso nel mondo era uno, Dorando, e che d’ora in poi saranno due: anche Paltrinieri sarà negli anni a venire un ambasciatore di Carpi nel mondo. Tutta la cittadinanza è invitata ai festeggiamenti in piazza venerdì 16 settembre, le sorprese non mancheranno e ci sarà modo di portare a casa emozioni e ricordi della serata. Ulteriori informazioni sul programma della festa saranno diffuse nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Attualità

Appena 39 casi oggi nel modenese, scendono i casi attivi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mezzo agricolo si ribalta, muore un agricoltore a Pavullo

  • Attualità

    Contagio, 113 casi in provincia. Tre decessi e tre ricoveri

  • Cronaca

    Oltre un chilo di droga e una pisola clandestina, 44enne in manette

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento