Niente scontrini, la Guardia di Finanza chiude un negozio etnico in viale Gramsci

Sigilli da stamattina al market gestito da cittadini ghanesi, per altro già al centro di polemiche e di interventi delle forze dell'ordine che ne avevano decretato la chiusura per motivi igienico sanitari

Non finiscono i guai per il market etnico situato al civico 327 di viale Gramsci, da anni al centro delle proteste dei residenti per la presenza di avventori molesti, ma anche in cima alla lista per quanto riguarda le verifiche delle forze dell'ordine. Dopo le chiusure dei mesi scorsi - e un cambio gestione - l'emporio dovrà ora fare i conti con le irregolaritò riscontrate dalla Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle hanno infatti messo i sigilli al negozio nella prima mattina di oggi, come disporto dalla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate.

La sanzione, che può andare da un minimo di tre giorni ad un massimo di sei mesi, è prevista per quei negozi che hanno commesso quattro
distinte violazioni all’obbligo di emettere lo scontrino fiscale, compiute in nell’arco di cinque anni. Nel caso specifico nei confronti del negozio, sono state contestate dai Finanzieri nell’arco di soli tre anni.

Da inizio anno, i finanzieri della Compagnia Modena hanno già eseguito 19 chiusure temporanee nei confronti di altrettanti esercizi commerciali attivi in città, tutti responsabili di aver commesso quattro violazioni, nell’ultimo quinquennio, all’obbligo di emissione dello scontrino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Trova online la sua bici subata e dà appuntamento al ricettatore in piazza, insieme ai Carabinieri

  • Investito da un'auto a San Damaso, gravissimo un adolescente

Torna su
ModenaToday è in caricamento