rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Viale Francesco Crispi

La Polizia chiude un negozio etnico, era usato come deposito di droga

Dopo l'arresto di un pusher nigeriano e la denuncia di due connazionali, il Questore ha deciso la sospensione dell'attività per l'emporio di via Crispi 6, che alcuni pregiudicati usavano come ritrovo e come "magazzino" temporaneo

Il Questore di Modena ha sospeso per quindici giorni l’attività dell’esercizio commerciale di via Crispi 6 gestito da una cittadina nigeriana trentaquattrenne e punto di riferimento per la comunità modenese proveniente dal paese africano. La decisione è arrivata all'indomani dell'arresto di uno spacciatore 36enne e alla denuncia di altri due giovani, orbitanti tutti intorno a quella attività commerciale sotto il portico che conduce alla stazione ferroviaria.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile hanno accertato che il giovane nigeriano tratto in arresto nascondeva all’interno del negozio le dosi che poi consegnava a singoli acquirenti nelle immediate vicinanze. E' stato documentato infatti che il pusher accedeva continuamente all’interno, ne usciva dopo qualche attimo e poi effettuava la cessione ad assuntori con i quali aveva concordato poco prima tale modalità.

Il locale risultava per altro già da tempo costante luogo di ritrovo di persone pregiudicate e pericolose per la sicurezza e gli abitanti del quartiere Tempio avevano auspicato – anche attraverso gli organi di informazione - controlli agli esercizi della zona ed incisive azioni di contrasto al traffico di stupefacenti.

Il provvedimento di chiusura è stato eseguito nella tarda mattinata di oggi dalla Divisione Polizia Amministrativa della Questura. Il controllo svolto mercoledì, anche grazie all'unità cinofila, non aveva dato esito positivo, ma le successive indagini hanno svelato il traffico illecito, che tuttavia non è imputabile direttamente agli esercenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Polizia chiude un negozio etnico, era usato come deposito di droga

ModenaToday è in caricamento