rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Emilia / Corso Martiri

Frequentazioni poco “pulite”, chiuso nuovamente un bar di Castelfranco

Il Questore ha decretato una chiusura temporanea per il Bar Tamanaco di Corso Martiri. Il locale è finito nei guai per la clientela troppo animata e composta anche da pregiudicati e clandestini. Era già successo nel 2009

Il Bar Tamanaco di Castelfranco Emilia dovrà chiudere i battenti per quasi un mese. E' quanto deciso dal Questore di Modena, che ha emesso nei confronti del titolare delle licenze dell’esercizio pubblico del centralissimo Corso Martiri (via Emilia) un provvedimento di sospensione di tutti i titoli autorizzatori.

La decisione è stata presa “vista la particolare e grave situazione per l’ordine e la sicurezza pubblica” riscontrata nel corso di svariate verifiche effettuate dal Comando Tenenza Carabinieri di Castelfranco Emilia. Nel corso di questi controlli, infatti, è stata accertata all’interno dell'esercizio la presenza di cittadini stranieri irregolari sul territorio nazionale.

Il provvedimento rientra nelle attività di controllo straordinario, in atto da alcuni mesi in provincia. Sempre il bar “Tamanaco” è risultato negli ultimi mesi meta abituale di pregiudicati gravati da svariati precedenti di Polizia. Un duro colpo per l'attività, che tuttavia non è nuova a situazioni del genere. Nel 2009 infatti, il bar aveva subito lo stesso provvedimento, questa volta però per una movida decisamente sfrenata che aveva sollevato le proteste dei residenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frequentazioni poco “pulite”, chiuso nuovamente un bar di Castelfranco

ModenaToday è in caricamento