Consiglio provinciale, sì unanime a odg contro chiusura Polizia postale

Nel documento, presentato da Grazia Baracchi (Pd), si definisce inaccettabile il taglio delle due sedi previsto dalla spending review, considerato che "la Polizia postale di Modena ha un’alta specializzazione in merito ai reati informatici"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il Consiglio provinciale di Modena ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato dai gruppi Pd e Pdl, che chiede al Prefetto e ai parlamentari modenesi di attivarsi per mantenere a Modena, presso la Questura, la Polizia postale e per evitare la chiusura del presidio della Polfer alla stazione centrale. Nel documento, presentato da Grazia Baracchi (Pd), si definisce inaccettabile il taglio delle due sedi previsto dalla spending review, considerato «che la Polizia postale di Modena ha un’alta specializzazione in merito ai reati informatici, come truffa e pedofilia on line, e che la chiusura dell’ufficio della Polfer priverebbe la stazione ferroviaria della dovuta vigilanza».

Aprendo il dibattito, Dante Mazzi (Pd) ha affermato che «il taglio di Polfer e Polizia postale, che lavora molto anche per combattere lo stalking, una prima forma di violenza alle donne, è in contraddizione con gli obiettivi di sicurezza che tutte le forze politiche si propongono e i cittadini si aspettano. La sicurezza come la difesa non può essere Bancomat per reperire risorse». Bruno Rinaldi (Ncd) ha osservato che «i presidi locali sono importanti soprattutto per la lotta all’adescamento dei minori online, fenomeno dal quale nessun territorio è immune e che si nasconde nel web profondo difficile da individuare per chi non ha una competenza specifica». Secondo Fausto Cigni (Pd) un problema di riorganizzazione dello Stato esiste «ma non stiamo andando nella direzione giusta: si taglia indiscriminatamente solo per andare in tv ad annunciare che si sono ridotti gli sprechi». 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento