rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Cimiteri cittadini, aperture no-stop e più sicurezza

Da domenica 25 ottobre all'8 novembre orario continuato dalle 8 alle 17.30. Pattuglie della Polizia municipale, videosorveglianza e un’intensa attività di presidio da parte dei volontari. L'Amministrazione ricorda le norme da rispettare nel corso delle visite

Da 25 ottobre e fino a domenica 8 novembre, nel periodo della commemorazione dei defunti, i cimiteri comunali di Modena restano aperti al pubblico con orario continuato dalle 8 alle 17.30. Mezz’ora prima della chiusura viene dato il consueto segnale e sospeso l’ingresso dei visitatori, venti minuti dopo il segnale viene ripetuto e i visitatori devono lasciare il cimitero.

In questo periodo viene rafforzata l’attività di prevenzione e sicurezza sia da parte della Polizia municipale, con pattuglie dedicate e l’ausilio della videosorveglianza, sia con la presenza dei volontari delle associazioni Vivere Sicuri, City Angels, Gev, Ana, Gel, Anc, Anps e sportelli Non da soli.

Quest'anno i volontari saranno presenti, nelle fasce orarie di maggior affluenza, in quasi tutti i cimiteri di Modena nei giorni di venerdì 30, sabato 31 ottobre e 1 e 2 novembre. A San Cataldo ci sarà una squadra composta da quattro persone di cui una fissa all’ingresso dei Partigiani e le altre distribuite all’interno dell’area cimiteriale. I volontari, riconoscibili dalle pettorine gialle con la scritta “Comune di Modena” effettueranno diversi sopralluoghi all’interno e all’esterno delle 17 aree cimiteriali della città per scoraggiare atti di vandalismo, accattonaggio e furto. Inoltre, contribuiranno a diffondere un volantino con consigli utili alla prevenzione dei reati all’interno dei cimiteri e altro materiale informativo.

In occasione delle commemorazioni dei defunti, il Comune ricorda anche le norme di comportamento durante le visite ai cimiteri. Sono otto i punti evidenziati nel regolamento: dal divieto di ingresso ai bambini non accompagnati, al divieto di fumare e consumare pasti o utilizzare macchine fotografiche e cineprese. Nei cimiteri di norma si può circolare solo a piedi. Vengono allontanata persone in stato di ebbrezza e quelle che con atti o con parole turbano la quiete dell’area. Non è consentito tinteggiare o eseguire segni o scritture sui muri o sui marmi. Vietato, inoltre, l’ingresso ai cani, l’introduzione di cesti, involti, carta da involti. E’ vietata la questua e la vendita non autorizzata all’interno dei cimiteri e nelle aree adiacenti.

Sulle sepolture è permessa la collocazione dei fiori freschi e artificiali. Sulle tombe che hanno già illuminazione elettrica possono essere aggiunte, dal 25 ottobre all’8 novembre, una o due lampadine montate su finte candele o dentro globi o fiamme di vetro. Sulle tombe trasversali, tipo gallerie, si possono aggiungere una o due portalampade. E’ vietata l’applicazione di addobbi. Non é consentito, comunque, altro sistema di illuminazione all’infuori di quello elettrico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimiteri cittadini, aperture no-stop e più sicurezza

ModenaToday è in caricamento