rotate-mobile
Cronaca Pomposa / Piazza della Pomposa

Droga, in manette cinque spacciatori che rifornivano piazza Pomposa

Un considerevole quantitativo di droga è stato recuperato contestualmente all'arresto di cinque spacciatori marocchini, finiti nella rete della Polizia. Hashish e cocaina destinati al mercato modenese

Due operazioni distinte condotte dalla Squadra Mobile e dalla Volante hanno permesso nell'arco di poche ore di spedire in carcere cinque persone di origine marocchina, impiegati a vario titolo nel fiorente mercato della droga sulla piazza di Modena. Insieme agli arresti, sono stati messi a segno anche i sequestri di diversi panetti di sostanza stupefacente, per un peso complessivo di circa un chilo e mezzo, tra hashish e cocaina.

La prima operazione è nata in seguito alle numerose segnalazioni giunte dai residenti di Nonantola alla centrale delle forze dell'ordine. In un casolare abbandonato era infatti stato segnalato un viavai sospetto di alcuni cittadini stranieri. Dopo una serie di appostamenti, gli agenti della volante hanno compreso che si trattava di immigrati dediti allo spaccio, che si muovevano verso il capoluogo trasportando la droga a bordo di uno scooter, per rifornire gli acquirenti nella frequentatissima piazza Pomposa.

Nella tarda serata di ieri la Mobile ha deciso di entrare in azione, fermando due soggetti che trasportavano panetti di hashish per un peso di circa 1 kg. Le successive perquisizioni domiciliari hanno permesso di sequestrare altra droga, oltre a cellulari, strumenti per il confezionamento delle dosi e denaro contante. In manette sono così finiti due marocchini: H.R. di 45 anni e R.G. di 34 anni, entrambi in regola con i documenti di soggiorno, ma noti per alcuni precedenti analoghi.

IMG_2082-2

Più o meno in contemporanea, una pattuglia della Squadra Volante che stava perlustrando la zona nord della città, ha fermato per un controllo una vettura su cui viaggiavano tre nordafricani. Si tratta di un'Audi A4, bloccata lungo via Canaletto, che è stata perquisita a fondo dagli agenti, mettendo in luce un panetto di cocaina di grande purezza. I tre, connazionali dei precedenti, sono finiti ugualmente in carcere, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Si tratta di H.R. di 30 anni, N.B. di 19 e A.L. di 21, tutti regolari e residenti in città.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, in manette cinque spacciatori che rifornivano piazza Pomposa

ModenaToday è in caricamento