Clandestino scoperto al Novi Park, viveva in un box auto occupato

Il giovane, già noto per questioni di droga, è stato rintracciato dalla Polizia. Segnalati ancora escrementi e bivacchi sulle scale di accesso al parcheggio

All'alba di questa mattina la Polizia è intervenuta presso il Novi Park (Parcheggio del Centro, secondo la nuova denominazione), su segnalazione della vigilanza privata addetta alla sorveglianza del parcheggio interrato. Nel corso degli ultimi giorni, infatti, era stata notata una persona entrare ed uscire in modo frequente e costante dalla struttura: dagli accertamenti era emerso che il giovane straniero si era di fatto stabilito presso un box auto e trascorreva lì la notte e le giornate.

La Volante è arrivata sul posto e ha effettivamente verificato che uno dei box auto - nel parcheggio sono presenti sia garage privati che spazi per la sosta pubblica - era stato occupato ad insaputa della proprietaria. All'interno gli agenti hanno trovato un materasso, una bicicletta e i resti evidenti del bivacco, compresi quelli relativi alla consumazione di droga.

L'occupante non era presente al momento dell'arrivo dei poliziotti, ma è stato rintracciato poco dopo nei pressi del Novi Sad. Si tratta di un cittadino marocchino di 30 anni, già noto per il commercio di stupefacenti, nonchè destinatario di un ordine di espulsione mai rispettato. Accompagnato in Questura, lo straniero è stato denunciato sia per invasione di edifici che per la violazione delle norme sull'immigrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso scoperto oggi è purtroppo solo uno degli spisodi di degrado che nel corso degli ultimi tempi ha contraddistinto il parcheggio interrato, che spesso e volentieri offre rifugio a sbandati e spacciatori. Anche nei giorni scorsi, infatti, sono state documentati altri episodi di bivacco (vedi foto sotto), con escrementi, rifiuti e consumazione di droga in particolare sulle scale di accesso alla struttura interrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nominati gli ambasciatori 2020 della Confraternita del Gnocco d'Oro

  • Contagi, 81 nel modenese. Due decessi e due ingressi in Terapia Intensiva

  • Test sierologici gratuiti in farmacia, è necessario prenotare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento