Scoperta una vasta coltivazione di marijuana in serra, un arresto a Cavezzo

Manette per un 54enne che aveva allestito una coltivazione in piena regola in una serra accanto a casa, che contava ben 42 piante alte fino a 2,5 metri. Sequestrato anche un chilo di canapa già essiccata

Così come per i vigneti, questo particolare periodo dell'anno è quello ideale per il raccolto anche per una varietà di piante non certo legali, ma sempre piuttosto diffuse anche sul nostro territorio. Non a caso l'Arma dei Carabinieri ha attuato una stretta circa i controlli alle coltivazioni di canapa indiana, che dalla Bassa all'Appennino rappresentano una fonte di introito illegale non certo nuova. Le verifiche hanno portato i Carabinieri della Compagnia di Carpi in un casolare della zona di Cavezzo, dove era stata individuata una serra sospetta.

Il blitz dei militari ha confermato i timori, rivelando una vasta coltivazione di marijuana, allestita senza badare a spese con una infrastruttura degna di nota, che ospitava ben 42 piante di cannabis indica, alcune delle quali molto rigogliose e alte fino a 2,5 metri. La coltivazione illegale era opera di un 54enne, che oltre al "pollice verde" si adoperava anche per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Blitz nella serra - IL VIDEO

I militari hanno rinvenuto e sequestrato circa un chilo di marijuana già essiccata, insieme a bilancini e materiale per confezionare lo stupefacente, che verosimilmente era destinato al mercato locale. Solo indagini più approfondite potranno però ricostruire l'intera filiera dello spaccio.

Alla luce di quanto scoperto, il 54enne è stato tratto in arresto per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento