Si accende il nuovo citypass, come cambia la Ztl di Modena

Controlli anche in uscita dal centro storico, ma nel primo mese solo avvisi. Niente sanzioni per ingressi e uscite in tre minuti. Telecamere anche lungo via Emilia e Corso Duomo e modifiche alla viabilità interna

Sabato 15 ottobre a Modena entrano in funzione le telecamere del nuovo Citypass che, oltre alla rilevazione elettronica degli accessi alla Zona a traffico limitato del centro storico (Ztl) garantirà anche la verifica automatica dei transiti in uscita ai varchi. Fino al 15 novembre però il sistema sarà in fase di pre-esercizio e collaudo e non verranno inviate sanzioni ma una lettera di avviso dell’infrazione avvenuta da parte della Polizia municipale. Dal 16 novembre le multe saranno reali.

L’implementazione del sistema non cambia la regolamentazione degli accessi in Ztl, che rimane quella in vigore fatta eccezione per i trasportatori conto terzi il cui accesso viene ricondotto entro le fasce generali e per i motocicli che, come già velocipedi e ciclomotori, vengono derogati dalle limitazioni di accesso e sosta in zona a traffico limitato. Con il nuovo sistema aumenta la capacità di controllare il rispetto delle norme e dei permessi di ingresso, soprattutto quelli a tempo, contribuendo così a prevenire le infrazioni e a ridurre l’intasamento del traffico nel cuore della città. Il nuovo sistema consente inoltre di non far scattare la sanzione nei casi in cui l’ingresso in Ztl sia stato palesemente frutto di errore: gli automobilisti che per sbaglio entreranno nell’area a traffico limitato avranno tre minuti di tempo per uscire senza incorrere nella sanzione.

In coincidenza con l’attivazione delle nuove telecamere viene modificata la Ztl con l’ingresso nell’area a traffico limitato di via Tre Febbraio, lo spostamento del varco Citypass all’incrocio con corso Cavour, il posizionamento di un ulteriore varco di ingresso/uscita all’incrocio tra corso Accademia e corso Canalgrande, e di uno in uscita in via Mascherella.

Altre telecamere del nuovo Citypass sono state posizionate a tutela del sito Unesco in via Emilia centro e in corso Duomo. Le corsie riservate sono in via Emilia centro nel tratto compreso tra vicolo Squallore e via Torre, in entrambi i sensi di marcia, e in Corso Duomo, anche in questo caso in entrambi i sensi di marcia. Su queste corsie è vietato il transito a tutti i veicoli a motore, compresi ciclomotori e motocicli (anch’essi passibili di sanzione una volta che il sistema sarà entrato a regime), fatta eccezione per mezzi pubblici, taxi, disabili, mezzi di soccorso e altre categorie specifiche.

Alcune categorie di veicoli sono autorizzate ad accedere alla Ztl solo in determinate fasce orarie, ad esempio i mezzi addetti a operazioni di carico scarico di merci. Questi mezzi, per non incorrere in sanzioni attraverso rilevazioni dell’occhio elettronico, sono cioè tenuti a entrare e uscire dall’area a traffico limitato all’interno della stessa fascia oraria autorizzata. Le fasce orarie generali per questa categoria di mezzi (soggette in alcuni casi a specifiche deroghe) sono dal lunedì al sabato dalle 5 alle 10.30 e dal lunedì al venerdì anche nel pomeriggio dalle 13.30 alle 16.30. Per effettuare il carico/scarico tali mezzi possono sostare nel rispetto della normativa e segnaletica vigente per un tempo massimo di 30 minuti esponendo il disco orario. L’eventuale violazione sulla sosta non viene rilevata dall’occhio elettronico ma dagli agenti della Polizia municipale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme all’attivazione delle nuove telecamere, entra inoltre in funzione una nuova viabilità che interessa alcune strade del centro storico all’interno della Ztl. In particolare, il tratto di via Sgarzeria da via Belle Arti a via Cavour diventa a doppio senso e viene chiuso all’incrocio con quest’ultima (già da venerdì 14 ottobre), piazza San Domenico diventa percorribile a senso unico attorno alla prima striscia di parcheggi e a doppio senso nell’altra, viene istituito il senso unico in via Farini, da largo San Giorgio in direzione via Emilia centro, e viene invertito il senso di marcia nelle vie Santa Margherita con direzione da corso Accademia a via Fonteraso e in via Fonteraso da via Santa Margherita a via Modonella. Quest’ultima, non più accessibile da piazza Roma, diviene a doppio senso nel breve tratto tra via Fonteraso e la piazza, da cui è separata da fittoni lapidei. In piazza Roma, da lunedì 17 ottobre torneranno a transitare i filobus, anche se più distanti dall’Accademia e con una velocità di percorrenza limitata. Da via Lovoleti, inoltre sarà consentito il transito a senso unico verso piazza Roma con obbligo di svolta a sinistra in direzione via Tre Febbraio.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Covid, 49 positivi a Modena. Deceduto un 66enne di Vignola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Scuole, il contagio si allarga: oggi coinvolti 12 istituti

  • Nominati gli ambasciatori 2020 della Confraternita del Gnocco d'Oro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento