rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

"Gravi complicanze", nuovo ricovero per l'Arcivescovo Lanfranchi

Mons. Lanfranchi si trova nuovamente in cura presso il reparto di Ematologia del Policlinico, a causa del riacutizzarsi della malattia. La Diocesi si stringe intorno a lui

Giungono cattive notizie dalla curia modenese. L'Arcivescovo mons. Antonio Lanfranchi è intatti stato nuovamente ricoverato presso il Policlinico di Modena. La malattia che lo affligge ha infatti subito un improvviso riacutizzarsi: gravi complicanze che hanno reo necessario il ricovero immediato presso il reparto di Ematologia.

Mons. Lanfranchi aveva subito un lungo periodo di degenza, a partire dallo scorso 16 giugno, che lo aveva costretto al completo riposo per il corretto svolgimento della terapia. Il netto miglioramento di salute aveva convinto i medici dimettere l'alto prelato, che aveva infatti trascorso in "piena attività" le festività natalizie, riprendendo appieno la propria vita pubblica alla guida dell'Arcidiocesi.

Oggi la notizia delle complicanze, per quanto sulle reali condizioni di salute è doverosamente mantenuto il riserbo. La Chiesa modenese invita tulle le comunità cristiane e i fedeli ad "accompagnare il vescovo Antonio con il ricordo nella preghiera e nell’Eucarestia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gravi complicanze", nuovo ricovero per l'Arcivescovo Lanfranchi

ModenaToday è in caricamento