rotate-mobile
Cronaca Torrazzi / Via F. Malavolti

Furti di computer, una nuova piaga colpisce la città

Il modus operandi è ormai ampiamente collaudato: dopo l'effrazione della finestra o della porta d'ingresso, il ladro di turno arraffa il pc o il portatile e scappa a gambe levate. Diversi i casi registrati negli ultimi giorni

Negli ultimi giorni, questo fenomeno ha assunto la costanza di uno stillicidio: il furto di computer, nella città di Modena, sta prendendo sempre più piede e i recenti casi di cronaca paiono confermarlo. Il modus operandi è tanto semplice quanto preciso: dopo l'effrazione di una porta o di una finestra (abitazione o ufficio non fa differenza), il malvivente di turno si mette alla caccia della postazione informatica. I portatili, ovviamente, sono molto più maneggevoli da trasportare, ma i personal computer fissi non vengono comunque disdegnati.

L'ultimo caso, in ordine cronologico, si è verificato la scorsa notte in via Malavolti, presso il Direzionale K1 di Cna: entrati negli uffici, il predone di computer di turno si è accontentato di una singola postazione informatica per poi allontanarsi facendo perdere le proprie tracce. La scoperta è stata fatta stamattina dagli impiegati dell'associazione che hanno segnalato la cosa alla Polizia di Stato. Stessa dinamica dei fatti, anche, in un'azienda di via Rosalba Carriera dove, l'altra notte, in seguito all'effrazione dell'ingresso, è stato trafugato un pc dagli uffici. Stesso identico bottino, guarda a caso, anche nell'ufficio di un commercialista lungo via Fratelli Rosselli. Insomma, alla luce di questa recrudescenza di furti di apparecchiature elettroniche e informatiche (stanotte il colpo al Gamestop dei Portali), i cittadini dovranno curarsi dei propri computer come se fossero monili preziosi a tutti gli effetti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di computer, una nuova piaga colpisce la città

ModenaToday è in caricamento