Cronaca

Diffamazione al prof. Unimore, anche il processo di appello condanna Grillo

La sentenza del secondo grado di giudizio ha dato nuovamente ragione al docente Franco Battaglia, che si è assicurato un risarcimento di 50mila euro. Nel 2011 il leader M5S attaccò duramente Battaglia su una dichiarazione relativa al disastro di Chernobyl

Aveva tentato il ricorso in appello per sovvertire la sentenza di primo grado del Tribunale di Ascoli Piceno, ma gli è andata ancora male. Beppe Grillo è stato condannato nuovamente per diffamazione ai danni di Franco Battaglia, professore universitario Unimore, per la vicenda relativa ad un comizio del 2011, in cui il comico pentastellato si scagliò violentemente contro il docente.

Pietra dello scandalo fu una valutazione di Battaglia estressa in un programma Rai sulle vittime delle radiazioni a Chernobyl, contro cui partirono le invettive di Grillo durante un incontro pubblico a Sa Benedetto del Tronto.

Il giudice ha ritenuto nuovamente motivata la condotta diffamatoria e ha condannato il leadere del Movimento ad un rimborso di ben 50mila euro, oltre al pagamento delle spese processuali per altri 12mila. La condanna ad un anno di reclusione, già sospesa in primo grado, è stata tramutata in una multa di 6.000 euro, rendendo decisamente salato il conto della vicenda giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diffamazione al prof. Unimore, anche il processo di appello condanna Grillo

ModenaToday è in caricamento