rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cronaca

Strage di Parigi, la condanna dell'Amministrazione modenese

Anche la Giunta di Modena interviene sul grave fatto accaduto nella capitale francese: "Attacco senza precedenti che colpisce la libertà di stampa e mina alle fondamenta i principi delle civiltà democratiche: la libertà di parola, pensiero e religione"

Anche la Giunta comunale di Modena, riunita oggi pomeriggio, mercoledì 7 gennaio, esprime la più totale condanna dell’attacco terroristico al settimanale satirico Charlie Hebdo, a Parigi, che ha causato 12 morti e otto feriti, alcuni dei quali gravissimi.

Su proposta del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, la Giunta ha condiviso la condanna a “un attacco senza precedenti, che colpisce non solo la libertà di stampa, principio sacro di ogni democrazia, ma che vuole minare alle fondamenta quei principi di libertà di parola, pensiero e religione che sono alla base degli stati e delle civiltà libere e democratiche".

"La violenza – prosegue il testo – è sempre perdente: anche questo attentato, del quale ci auguriamo siano presto assicurati alla giustizia gli esecutori e gli eventuali mandanti, è un gesto barbarico senza giustificazione e che non avrà la meglio sulla libertà e sulla democrazia. Siamo vicini alla Francia, ai giornalisti, ai vignettisti e rappresentanti delle forze dell’ordine colpiti dalla ferocia del terrorismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Parigi, la condanna dell'Amministrazione modenese

ModenaToday è in caricamento