rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Uccise il fratello violento, torna in carcere Giordana Guidi

Dovrà scontare ancora 6 anni e 11 mesi di reclusione a Sant'Anna la 47enne modenese protagonista di un terribile delitto nel 2012. La Cassazione ha confermato la condanna stabilita in appello

Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile di Modena hanno accompagnato Giordana Guidi dalla propria abitazione, dove scontava gli arresti domiciliari, fino alla sezione femminile del carcere di Modena. La donna dovrà infatti affrontare una reclusione di 6 anni e 11 mesi, frutto della conferma in Cassazione della sentenza che l'ha vista colpevole di omicidio.

I fatti drammatici risalgono al dicembre 2012, quando la Guidi uccise con 30 colpi di pistola il fratello Gabriele, nella cucina dell'abitazione di famiglia alla periferia di Modena. Un gesto sconcertante che fu l'ultimo atto di una vicenda fortemente segnata dalla sofferenza e da un difficile rapporto con un uomo violento.

Il Tribunale di Modena aveva condannato la 47enne ad una pena superiore ai 10 anni, poi ritoccata al ribasso nel processo d'appello e fissata a 9 anni e quattro mesi, alcuni dei quali già scontati durante questa lunga fase processuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise il fratello violento, torna in carcere Giordana Guidi

ModenaToday è in caricamento