Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Blitz e in Municipio e lite con gli agenti, no-mask condannato a 7 mesi

Il giudice ha stabilito la condanna per resistenza e lesioni dopo i fatti del 3 giugno scorso in Piazza Grande. La Procura al lavoro sugli altri episodi degli ultimi giorni

Questo pomeriggio presso il Tribunale di Modena si è tenuto il processo per un episodio del giugno scorso, quando un attivista no-mask interruppe la seduta del Consiglio Comunale in piazza Grande per un'azione dimostrativa. In quella circostanza l'uomo fu allontanato dall'aula, ma ebbe uno scontro con gli agenti della Polizia Locale. Da qui la denuncia per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale per la quale si è celebrato il processo.

Il giudice ha ritenuto colpevole l'attivista modenese - già noto per altri episodi - condannandolo alla pena di 7 mesi e 10 giorni di reclusione. Probabilmente il processo andrà in appello.

Nel frattempo la Procura della Repubblica è al lavoro sugli episodi analoghi a quello di giugno che stanno caratterizzando le ultime settimane, sempre in relazione alle incursioni svolte presso luoghi pubblici da ben noti cittadini che protestano contro le norme per il contenimento della pandemia. Azioni provocatorie che hanno caratterizzato diversi luoghi della città: le biblioteche, il Policlinico, alcune scuole e proprio nelle ultime ore anche la sede della Cgil e lo stesso Tribunale. 

I reati che si ipotizzano sono quelli di resistenza a pubblico ufficiale, minacce o interruzione di pubblico servizio. In particolare, il fatto che queste provocazioni siano ripetute in maniera sistematica può comportare un aggravio della situazione. Nei prossimi giorni potrebbero quindi giungere richieste di rinvio a giudizio per altri episodi avvenuti in città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz e in Municipio e lite con gli agenti, no-mask condannato a 7 mesi

ModenaToday è in caricamento