rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Maranello

Rapporti sessuali per mantenere il posto di lavoro, condannato capocantiere

I fatti risalgono al gennaio dello scorso anno e sarebbero avvenuti nei pressi di Maranello

E' stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione dal Tribunale di Modena il capocantiere che, nel gennaio 2021, venne accusato di tentata violenza sessuale ai danni di un lavoratore interinale alle sue dipendenze.

Secondo la tesi dell'accusa, sostenuta dal PM De Santis, l'uomo avrebbe costretto il suo subordinato (un giovane extracomunitario) a pratiche sessuali che, qualora non fossero state eseguite, avrebbero messo a rischio il suo rapporto di lavoro. Diversa l'opinione della difesa, secondo la quale non ci sarebbe invece stata coercizione. 

Il Giudice Malavasi, pur riconoscendo le attenuanti generiche e la minor gravità del fatto data dalla lieve compromissione della libertà del lavoratore, nella mattinata di ieri ha emesso una sentenza di condanna nei confronti del capocantiere, assistito dall'Avv. Creola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapporti sessuali per mantenere il posto di lavoro, condannato capocantiere

ModenaToday è in caricamento