rotate-mobile
Cronaca

Accoltellamento a Ponte Alto, 21enne patteggia per tentato omicidio

Pena di 4 anni di reclusione per un giovane nordafricano, accusato dell'aggressione quasi costata la vita ad un connazionale, nel contesto dell'occupazione abusiva di un ex locale accanto al fium

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Nella notte tra l'1 e il 2 febbraio a Ponte Alto si verificò una grave aggressione che coinvolse due nordafricani, all'interno di un ex locale pubblico chiuso da tempo proprio accanto al ponte. Un contesto di abusivismo e irregolarità nel quale nacque una lite fra più giovani stranieri, culminata appunto con un feroce accoltellamento.

A farne le spese era stato un 30enne, raggiunto da più fendenti al corpo: soccorso dal 118 era stato salvato grazie alla competenza del personale medico e sanitario, pur perdendo l'uso di alcune dita.

La Polizia, appresa la notizia di un ferito grave, aveva fatto irruzione nel locale prima dell'alba, identificando e accompagnando in Questura gli stranieri presenti. Dagli interrogatori e dagli accertamenti della Squadra Mobile era emersa la responsabilità di un 21enne, identificato come l'aggressore.

Il giovane magrebino è quindi finito a processo con l'accusa di tentato omicidio e ha optato per il patteggiamento. Il giudice lo ha così condannato alla pena di 4 anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento a Ponte Alto, 21enne patteggia per tentato omicidio

ModenaToday è in caricamento