rotate-mobile
Cronaca

Frode sui crediti Iva, 1,5 milioni confiscati ad un vignolese

Case, auto e perfino lingotti d'oro sequestrati ad un 51enne finito al centro di un'inchiesta della Guardia di Finanza

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza di Modena ha dato esecuzione ad un provvedimento di confisca emesso, su richiesta di questo Ufficio, dal Tribunale di Bologna — Sezione Misure di Prevenzione — nei confronti di un 51enne vignolese, già condannato in via definitiva per ricettazione e reati fiscali. Sono così stati confiscate tra le province di Modena e Reggio undici unità immobiliari, tra cui 5 appartamenti, due autovetture, rapporti finanziari, monili e lingotti in oro, orologi di pregio, per un valore stimato pari a circa 1,5 milioni di euro. 

L'esecuzione del provvedimento ablativo della confisca dei beni rappresenta l'epilogo di una complessa ed articolata attività investigativa svolta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Modena, su delega di questa Procura della Repubblica. All'uomo, infatti, è stata riconosciuta una pericolosità sociale generica alla luce del suo coinvolgimento in diversi procedimenti penali, che hanno permesso di individuare e ricostruire un'organizzazione criminale che, tramite la sistematica creazione di falsi crediti Iva, ha generato una rilevante evasione da "riscossione", utilizzando il sistema della compensazione e causando all'Erario un danno quantificato in decine di milioni di euro a partire dal 2015. 

Le indagini svolte dalle Fiamme Gialle, consistite nella valorizzazione in chiave patrimoniale degli elementi acquisiti nelle indagini penali, nonché nell'esame, nel confronto e nell'intreccio di informazioni estratte dalle diverse banche dati, hanno permesso di verificare una netta sproporzione tra i beni nella disponibilità del proposto e la sua effettiva capacità economica.  In base agli elementi raccolti dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Modena, questo Ufficio ha chiesto l'applicazione della misura di prevenzione personale della "sorveglianza speciale" per tre anni, nonché di una misura di prevenzione patrimoniale volta all'applicazione della misura ablativa sui beni, che sono risultati acquistati con i proventi dell'attività illecita,
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode sui crediti Iva, 1,5 milioni confiscati ad un vignolese

ModenaToday è in caricamento