Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Fatture false, 200mila euro confiscati ad un imprenditore sassolese

Il processo presso il Tribunale di Reggio Emilia ha visto la condanna ad un anno e mezzo per l'uomo, cui è seguito la confisca da parte delle Fiamme Gialle

nelle scorse ore i militari del Comando Provinciale di Modena hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca di beni per un controvalore di circa 200mila euro nei confronti di un imprenditore di Sassuolo, condannato dal Tribunale di Reggio Emilia ad anni 1 e mesi 6 di reclusione, quale autore del reato continuato di dichiarazione fraudolenta mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Il provvedimento giunge all’esito del Giudizio Abbreviato avviato a richiesta dell’imputato a seguito degli approfondimenti svolti dai Finanzieri della Compagnia di Sassuolo, che avevano portato alla denuncia del titolare di una ditta individuale operante nel campo dell’edilizia per aver “gonfiato” i propri costi di esercizio utilizzando fatture per operazioni inesistenti con l‘obiettivo di usufruire di un indebito e consistente risparmio fiscale.

Infatti, gli accertamenti eseguiti dalle fiamme gialle sassolesi avevano consentito di appurare che l’imprenditore, relativamente agli anni d’imposta dal 2015 al 2017, aveva annotato in contabilità e successivamente portato in dichiarazione costi fittizi per circa 350 mila euro, al fine sia di abbattere la base imponibile ai fini delle Imposte sui Redditi che di ridurre l’IVA da versare.

Pertanto il titolare della ditta è stata segnalato alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia. All’esito del processo, il Giudice dell’Udienza Preliminare presso il Tribunale reggiano, sulla base degli inconfutabili elementi di prova raccolti nel corso delle indagini, ha condannato l’evasore fiscale ed ordinato la confisca del profitto del reato.

Al passaggio in giudicato della sentenza, la Compagnia di Sassuolo ha quindi proceduto immediatamente a confiscare, per un importo equivalente, somme di denaro depositate su conti correnti bancari, quote di una società e due immobili situati a Sassuolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture false, 200mila euro confiscati ad un imprenditore sassolese

ModenaToday è in caricamento