Moria di pesci nel Panaro, nel mirino uno scarico industriale

I controllori di Arpae fano il punto sull'attività di un'azienda che scarica le proprie acque tra Spilamberto e San Cesario, dove in questi giorni il fiume in secca ha registrato vaste morie della fauna ittica

Nei giorni scorsi si è verificata una considerevole moria di pesci nell’alveo del fiume Panaro, tra San Cesario e Spilamberto, causata dalla persistente siccità e dalla presunta presenza di scarichi illeciti. Un'ipotesi che era stata avanzata dall'ambientalista Sabina Piccinini, consigliera della lista “Nuovo San Cesario”, che aveva richiesto un controllo nei confronti di una ditta che scarica nel fiume in quel punto.

A tale proposito Arpae informa oggi che l’azienda in questioneè dotata delle autorizzazioni ambientali previste dalla normativa vigente ed essendo tra le aziende con Autorizzazione integrata ambientale, ne viene previsto obbligatoriamente il controllo, da parte di Arpae, con cadenza almeno biennale. In particolare, per il 2017, l’azienda è stata oggetto di completa verifica (ispezione, campionamenti emissioni e campionamenti scarichi idrici) nel mese di luglio; le procedure analitiche sui campioni effettuati sono ancora in corso. 

Si sottolinea comunque che nel mese di luglio l’azienda in oggetto per ragioni impiantistiche ha interrotto i propri scarichi per un periodo prolungato di tempo, facendoli ricircolare nell’impianto e ciò, in abbinamento alla persistente siccità e alle temperature elevate, può aver ragionevolmente influenzato il normale ambiente di vita della vegetazione e delle alghe siluppatesi in prossimità dello scarico stesso. Inoltre, è utile segnalare che la stessa azienda è soggetta a limiti più restrittivi di quelli previsti per lo scarico in acque superificali, dovendo rispettare quelli per lo scarico sul suolo.

Così come per tutte le precedenti indagini condotte da Arpae, anche le risultanze di queste attività svolte, una volta concluse saranno oggetto di specifica relazione tecnica che sarà a inviata alle autorità competenti e alle autorità sanitarie.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento