rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Campi nomadi, controlli della Polizia in due microaree

Persone e veicoli sono stati censiti e perquisiti sia in strada Confine che in strada Bellaria. Un occupante su cinque ha precedenti criminali

Dopo il recente episodio che ha visto un incendio doloso in un'area privata occupata da famiglie nomadi, la questura ha svolto controllo straordinario in due microaree della città. Personale in servizio presso il Posto di Polizia Centro e la locale Squadra Mobile, unitamente a tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e a due della Polizia Municipale di Modena, stamattina ha infatti controllato approfonditamente due campi, quello di strada Confine e quello di strada Bellaria.

Si tratta di aree regolari, cioè quelle ufficialmente riconosciute dal Comune e abitate da diverse famiglie in modo pressochè stanziale. Questa mattina gli agenti di Polizia hanno identificato 144 persone e controllato 78 veicoli posti all’interno delle aree in questione, procedendo a identificare i presenti e a verificare eventuali violazioni.

NUlla di particolare è stato rilevato dagli uomini della Questura, se non un dato non certo lusinghiero che è emerso dal censimento. Una trentina di persone, vale a dire un residente su cinque, sono risultate gravate da precedenti di polizia per svariati reati, soprattutto contro il patrimonio. Una statistica davvero preoccupante, anche in considerazione del fatto che i bambini presenti sono in buon numero e che la percentuale di pregiudicati tra gli adulti è di conseguenza ancora più elevata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi nomadi, controlli della Polizia in due microaree

ModenaToday è in caricamento