Carpi. Controlli lungo le strade, nei campi nomadi e nei condomini a rischio

Venti militari e un'unità cinofila dispiegati ineri in citta da parte dei Carabinieri. Quattro clandestini segnalati per l'espulsione

Anche la serata di ieri è stata particolarmente impegnativa per i Carabinieri della Compagnia di Carpi, che hanno messo in atto uno dei controlli straordinari sempre più frequenti negli ultimi mesi, con un importante dispiegamento di forze. Sono stati infatti venti i militari impegnati sul territorio, con il supporto di un'unità cinofila. Il controllo ha riguardato tre fronti: da un lato la circolazione stradale, e dall'altro la perquisizione dei campi nomadi della zona, cui si è aggiunta una verifica approfondita di due condomini problmatici.

Proprio nei due complessi residenziali occupati in larga parte da cittadini stranieri, uno in via Lago di Bracciano e uno in via Unione Sovietica, sono emerse le maggiori irregolarità. Durante il censimento dei residenti, infatti, sono stati individuati quattro cittadini non in regola con il permesso di soggiorno, i quali sono stati denunciati e avviati all'espulsione.

Denunce sono arrivate anche dai posti di blocco sistemati in varie punti della città. All’esito del servizio, nell’ambito del quale sono state controllate circa 350 persone, sono state denunciate alla Procura modenese tre persone per guida in stato di ebbrezza, con tassi alcolemici: di 2,94, 3,42 e 1,79 g/l. Sono stati anche segnalati alla Prefettura di Modena sei ragazzi trovati in possesso di modiche quantità di cocaina e hashish per uso personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

Torna su
ModenaToday è in caricamento