menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti-covid in città: scoperti e bloccati due spacciatori

Operazione congiunta di Carabinieri e Municipale: nessuna multa per violazione dei Dpcm, ma nella rete finiscono ancora i pusher

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia e il personale del Nucleo Problematiche del territorio della Polizia Locale di Modena - nell’ambito dei servizi di controllo sul rispetto delle norme anti-contagio disposti dalla Prefettura di Modena ed attuati in sinergia con tutte le forze di polizia presenti sul territorio provinciale - hanno messo in atto nel capoluogo un consistente dispositivo di controllo.

Sono stati svolti pattugliamenti sia nelle zone dove è più concreto il rischio di assembramenti, sia presso alcuni esercizi commerciali. Durante l’attività di controllo, sabato pomeriggio, verso le 16, nella zona del compresso Rnord e Viale Gramsci gli agenti della Municipale in borghese hanno assistito ad uno scambio di droga tra un cittadino centroafricano ed un ragazzo nordafricano. Immediatamente gli operatori sono intervenuti fermando sia l'acquirente che il presunto spacciatore. Il controllo ha fatto emergere che il 23enne di origine marocchina si era recato sul posto per rifornirsi di stupefacente, acquistando una dose di crack dallo lo spacciatore, un 27enne nigeriano senza fissa dimora, con precedenti di polizia per reati contro la persona. Per lui una denuncia a piede libero

Verso le ore 18, invece, è stato effettuato un controllo in un negozio etnico di Viale Storchi. Alla vista degli agenti e dei militari, alcuni cittadini nordafricani hanno tentato di darsi alla fuga: uno in particolare, un tunisino 23 enne clandestino e già noto è stato bloccato e trovato in possesso di circa 15 grammi di cocaina, suddivisi in 25 dosi pronte per essere spacciate.

Il successivo controllo sul tunisino, tratto in arresto, ha fatto emergere come su di lui pendesse anche un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso appena 2 giorni prima dal Tribunale, per un mancato rispetto del divieto di dimora impostogli a seguito del precedente arresto, effettuato in data 3 novembre, sempre per spaccio di droga. L’uomo è stato arrestato e portato in cella al Sant'Anna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento