Controlli lungo le strade e nei negozi, 578 i cittadini denunciati

Dall'emanazione del primo Decreto sono stati 11.375 i controlli effettuati in provincia. La Prefettura rivolge un appello a erestare a casa

995 persone e 225 esercizi commerciali controllati, per un totale di 81 denunce per mancato rispetto dei decreti. E' il risultato delle attività svolte nella sola gionata di sabato 21 marzo da tutte le Forze dell’Ordine: Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza nonché alle Polizie Locali ed ai militari del contingente del Genio che attualmente operano nell'operazione Strade Sicure.

La scorsa settimana i controlli effettuati sono stati in totale 11.375 e il bilancio delle persone denunciate in provincia di Modena è salito a 578 dall'inizio dell'emergenza. Le verifiche svolte nei giorni scorsi evidenziano che periste ancora una percentuale di cittadini ignari dei rischi che corrono e delle gravissime conseguenze che il loro comportamento può causare al resto della collettività spostandosi senza giustificato motivo.

"Appare, pertanto, importantissimo rinnovare a tutti i cittadini modenesi l’appello di voler restare a casa al fine di eliminare ogni possibile forma di contagio - spiega la Prefettura di Modena - Il ruolo che ognuno di noi ricopre per lottare contro questa grave epidemia è determinante e l’aiuto concreto a tutti coloro che in questo momento lavorano incessantemente 24 ore su 24, per salvare vite umane, è quello di rispettare le regole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come ha sottolineato il nostro Presidente del Consiglio non ci sono alternative. Le restrizioni servono a tutelare noi stessi e chi amiamo. Anche se il sistema Italia rallenta il passo produttivo, restano garantiti ed aperti tutti i sevizi essenziali: tutti i supermercati e i negozi di generi di prima necessità, farmacie e parafarmacie; servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari; le attività accessorie e funzionali a quelle essenziali. Non c’è ragione di fare corse e code per gli acquisti. Tutti siamo chiamati a sentirci parte di questa grande lotta contro il corona virus, ognuno di noi deve fare il massimo, rispettiamo le regole ed i consigli che ci sono stati dati ed insieme ce la faremo", chiosa la Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento