Cronaca

False dichiarazioni e birre al parco, altre 15 denunce della Polizia

I controlli di ieri hanno interessato per lo più giovani, molti dei quali stranieri. Tre ventenni italiani hanno invence fornito nomi falsi, ottenendo una doppia denuncia

I controlli della Polizia nelle strade e nei parchi continuano a tradursi in sanzioni nei confronti di chi si sposta senza giustificato motivo o si riunisce incurante del Decreto che vieta gli assembramenti. Le pattuglie della Polizia - ma anche delle altre forze dell'ordine - sono impegnate sia in posti di controllo lungo le strade, sia nella perlustrazione delle aree verdi e nella verifica dell'effetiva chiusura dei locali pubblici.

Ieri a Modena sono state denunciate 5 persone, tutte straniere. Nel primo caso si trattava di due nigeriani di 37 e 28 anni, seduti a bere birra su una panchina del Parco Pertini. Agli agenti hanno per altro risposto di ritenersi immuni al virus, visto la loro origine sub-sahariana. Al Parco Ferrari sono stati sanzionati invece tre cittadini moldavi, che a loro volta bivaccavano sulle panchine dopo aver fatto una passeggiata, come hanno ammesso. 

Dieci sono state invece le denunce a Carpi, sempre con la stessa dinamica. Quattro persone sorprese sulle panchine e altre tre in auto. Caso particolare è quello di tre ragazzi ventenni, italiani, controllati a bordo della loro macchina: i giovani hanno avuto la "brillante" idea di compilare un'autocertificazione con nomi falsi, forse sottovalutando le verifiche da parte delle forze dell'ordine. I tre sono quindi stati denunciati non solo per la violazione del decreto, ma anche per aver fornito false generalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False dichiarazioni e birre al parco, altre 15 denunce della Polizia

ModenaToday è in caricamento