menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sassuolo, controlli al mercato contadino contro i falsi "biologici"

Una mattinata di controlli congiunti, sabato scorso, da parte della Polizia Municipale di Sassuolo e dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Fiorano al mercato contadino di Braida, per accertare eventuali violazioni o frodi ai danni dei tanti consumatori che ogni sabato vi si recano per acquistare prodotti a chilometri zero.

Nei confronti di quattro aziende è stato predisposto un accesso congiunto poiché commercializzavano prodotti “Bio”: per la vendita di prodotti biologici risulta obbligatorio rispettare il Regolamento CE 834/2007 e il D. Lgs 20/2018  recante "disposizioni di armonizzazione e razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola ed agroalimentare biologica". Non di rado, infatti, la denominazione "biologico" è utilizzata impropriamente per attirare l'attenzione dei potenziali clienti in cerca di qualità superiore.

L’azione sinergica della Polizia Municipale di Sassuolo e dei Carabinieri Forestali ha consentito di estendere i controlli a tutta la filiera, dall’attività produttiva presso l’azienda fino alla commercializzazione dei prodotti all’interno del mercato.

Nei confronti di una quinta azienda, invece, è stata disposta una diffida amministrativa per l'articolo 6 del Disciplinare ed art 8 del “Regolamento mercato Contadino” in quanto aveva messo in vendita mandorle secche non provenienti dalle Regione Emilia Romagna, con obbligo immediato di rimozione del prodotto dal banco vendita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento