Policlinico, maxi multe e nuovo allontanamento per i parcheggiatori abusivi

Nonostante controlli e mini-daspo non sembra trovare soluzione il problema della presenza di accattoni molesti nell'area dei Poliambulatori. Anche ieri nuovo intevento della Polizia

Parco Novi Sad, zona Crocetta, complesso R-Nord, viale Gramsci e via Nonantolana sono le aree interessate dai controlli straordinari di Squadra Volante e Nucleo Prevenzione Crimine di Reggio Emilia nella serata di ieri. Complessivamente sono state identificate 101 persone, di cui 38 straniere e controllate 21 autovetture. Sono state effettuate verifiche, estese agli avventori, anche in 16 esercizi commerciali.

Proseguono anche i controlli della Squadra Volante finalizzati a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi nell’area di sosta dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria Policlinico e dei Poliambulatori. Così nella mattinata di oggi sono stati fermati ed accompagnati in Questura per accertamenti tre cittadini romeni, che nella zona dei poliambulatori esercitavano abusivamente la professione di parcheggiatori. I tre, di età compresa tra i 29 e i 39 anni, con precedenti di Polizia, sono stati sanzionati ai sensi dell’art. 7 comma 15 bis del Codice della Strada con una sanzione pecuniaria di 1.750 euro.

Inoltre, in forza alla recente normativa concernente le “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, è stato intimato loro di allontanarsi dal luogo in cui il fatto è stato commesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

  • Coronavirus. Unimore sospende lezioni ed esami per tutta la settimana

Torna su
ModenaToday è in caricamento