Verifiche in due negozi etnici, multe dei Nas per scarsa igiene

Sanzioni da mille euro ciascuno per due market in viale Gramsci e in via Piave, a seguito del controllo congiunto di Carabinieri e Municipale

Sono proseguiti anche ieri i controlli dei Carabinieri e della Polizia locale che da qualche mese a questa parte collaborano attivamente per i relativi campi di competenza nel "fare visita" agli esercizi gestiti da cittadini stranieri e spesso al centro di questioni di ordine pubblico o di presunte irregolarità. Ieri sono stati controllati due minimarket, già al centro di vicende problematiche nei mesi scorsi.

Il primo è stato quello di viale Gramsci 327, gestito da cittadini ghanesi, che in passato era stato chiuso dalle autorità e che aveva riaperto con una nuova gestione. Durante la perquisizione non sono emerse criticità rilevanti, se non quelle legate alle condizioni igienico-sanitarie del locale, che i militari del Nas di Parma hanno ritenuto non adeguate, facendo scattare una multa da 1.000 euro.

Stesso copione anche in via Piave, presso il market al civico 62. Il negozio era già stato chiuso appena un mese fa, dopo che fra lo stupore generale aveva aperto i battenti senza alcuna autorizzazione. Sanate le irregolarità, la titolare - anche qui una donan ghanese - ora dovrà però pagare anche le sanzioni comminate dai carabinieri per le mancanze igienico-sanitarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Maxi sequestro a Modena Nord, fermato un Tir con 22 chili di cocaina

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento