menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade, arriva un controllo a tappeto su tutta la provincia

Tre giornate di controlli congiunti, la prima venerdì 5 aprile. Coinvolti 11 Comandi di Polizia locale. Attenzione ai comportamenti pericolosi alla guida: dal cellulare all’alcol

Dal capoluogo alla bassa, passando per i comuni della fascia pedemontana e collinare fino a quelli della montagna: riguarderanno sostanzialmente quasi tutto il territorio provinciale di Modena e si svolgeranno contemporaneamente e con le medesime finalità in ogni Comune i controlli congiunti organizzati da 11 Comandi di Polizia Locale del modenese volti a migliorare la sicurezza sulle strade urbane e di grande scorrimento.

Tre le giornate di controlli congiunti, coordinate dal Comando del capoluogo e già programmate per il 5 aprile, il 12 aprile e il 10 maggio. Parteciperanno gli operatori della Polizia locale di Modena, Castelfranco Emilia, Formigine, Maranello, Nonantola, San Cesario sul Panaro, Sassuolo e quelli delle Unioni di Comuni Terre d’Argine, Terre di Castelli, Unione Area nord, Unione del Sorbara e Unione del Frignano.

L’obiettivo comune è il miglioramento sicurezza stradale attraverso un potenziamento del controllo del territorio finalizzato soprattutto a contrastare comportamenti particolarmente pericolosi per la sicurezza di tutti gli utenti della  strada, quali la guida in stato di alterazione da sostanze stupefacenti o alcolici e l’uso del telefono cellulare o del tablet mentre si guida, oltre che a verificare il corretto utilizzo dei sistemi di ritenuta, anche dei passeggeri.

Per sensibilizzare i conducenti a comportamenti corretti e adeguati a garantire le migliori condizioni di sicurezza sulle strade, i controlli congiunti saranno annunciati, oltre che attraverso i consueti canali di comunicazione, anche tramite i social utilizzati dalle varie Polizie locali coinvolte.

Inoltre, grazie alle strumentazioni tecnologiche in adozione, e in particolare all’attivazione dei varchi SCNTT (Sistema centralizzato nazionale per transiti e targhe) collegati in tempo reale ai database nazionali, i controlli saranno finalizzati a verificare i veicoli in circolazione per quanto riguarda la copertura assicurativa, la revisione ed eventuali provvedimenti a carico del mezzo (che possono andare dal pignoramento all’inserimento nelle black list per una denuncia di furto o altro provvedimento che comunque non ne autorizza la circolazione).

Nella giornata di venerdì 5 aprile i controlli si svolgeranno principalmente dalle 7 alle 19 soprattutto sulle strade urbane dei rispettivi territori comunali.

Il 12 aprile e il 10 maggio si sposteranno invece nella fascia serale, dalle 19 all’1 di notte e saranno effettuati in particolare sulle principali direttrici della viabilità che attraversa tutto il territorio (per Modena: via Giardini, strada Nuova Estense, Modena Sassuolo, via Emilia Est, via Nonantolana, Nazionale per Carpi, via Canaletto, Tangenziale La Marmora, via Emilia Ovest e Vignolese, dove sono per altro collocati i varchi SCNTT).

Nei controlli serali, oltre a prestare particolare attenzione alla guida in stato di ebbrezza attraverso l’utilizzo dell’alcol test, le diverse pattuglie delle Polizie locali impegnate nell’attività si collocheranno, in particolare, sulle diretrici in ingresso e in uscita dal capoluogo per sfruttare appieno le potenzialità offerte dai varchi elettronici collaborando strettamente tra loro anche grazie al canale radio, appositamente dedicato, attraverso cui comunicheranno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento