rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Carpi

Carpi, denunce e arresti nei controlli rafforzati della Polizia

Un arresto e due denunce per la Polizia di Stato durante controlli straordinari nella città dei Pio e nel territorio circostante

Con l’arrivo delle vacanze pasquali si è intensificato anche l’impegno degli uomini del Commissariato  di Polizia che mantengono sempre alta l’attenzione nelle Terre d’Argine, con particolare riferimento alla città di Carpi. In questi gioni, infatti, si sono svolti controlli su tutto il territorio, anche con pattuglie in borghese, non solo nelle strade ma anche in aziende e locali pubblici.

I servizi straordinari hanno permesso di controllare: oltre 150 persone e  96 veicoli, circa 10 esercizi pubblici tra bar e sale giochi e scommesse, 4 ditte e 11 appartamenti. All’interno di uno di questi sono state trovate ben sette persone, di cui due clandestini, per i  quali il proprietario non aveva denunciato la presenza alla Polizia.  Allo stesso  è stato contestata la violazione amministrativa e la segnalazione ai terminali di Polizia.

L'esito dei controlli è stato positivo. E' stato denunciato a piede libero un cittadino marocchino di 17 anni che aveva perpetrato un furto nel  fast food  del piazzale delle piscine a. Il giovane, pur essendo cliente del locale, ha  atteso la notte e sfruttato la disattenzione del personale per infiltrarsi nel magazzino e rubare casse di bevande alcooliche.  L’attività investigativa ha permesso di individuare con certezza l’autore del furto che sarebbe divenuto maggiorenne dopo pochi giorni. 

Ieri sera è stato fermato un altro cittadino marocchino che, pur essendo clandestino con permesso di soggiorno scaduto nel 2011, continuava a muoversi con disinvoltura in città con una macchina di sua proprietà privo di assicurazione obbligatoria.

Gli investigatori del Settore Anticrimine hanno proceduto all’arresto di S.G. di anni 30, pregiudicato di origine campana residente da molti anni a Carpi  e già sottoposto al regime della sorveglianza speciale quale persona pericolosa per la società perché abitualmente dedito a furti e rapine.  L'uomo, benché agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio,  è stato rintracciato a Modena nei pressi della Stazione Ferroviaria.  Lo stesso è stato nuovamente arrestato e portato al carcere di S. Anna.  

Evidente la soddisfazione del Dirigente del Commissariato di Polizia, Emanuela Ori, che sottolinea come “in considerazione del periodo particolarmente impegnativo per le Forze dell’ordine, il personale di Carpi ha preferito rimanere al lavoro per assicurare il presidio della città. Ancora una volta è importante far rilevare che le difficoltà che il Commissariato deve affrontare ogni giorno vengono superate grazie  all’impegno ed al sacrificio dei Poliziotti il cui entusiasmo permette di essere presenti costantemente sul territorio e di essere vicini alla gente.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi, denunce e arresti nei controlli rafforzati della Polizia

ModenaToday è in caricamento