rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Tempio-Stazione / Viale Francesco Crispi

Degrado e abusivi, nuova retata interforze nei condomini di viale Crispi

La task force composta da Polizia Guardia di Finanza e Municipale ha effettuato nuovi controlli congiunti nei condomini oggetto di esposti dei residenti della zona


Nel pomeriggio di oggi il Questore Burdese ha disposto un ulteriore servizio straordinario di controllo del territorio in viale Crispi, dopo quello già messo in atto tre settimane fa. Le verifiche hanno riguardato i condomini oggetto di numerose segnalazioni per la presenza di stranieri abusivi e per viavai molto sospetti: di tratta degli stabili che insistono sul grande portico del viale, ben noto alle cronache.

L’attività odierna, coordinata dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha visto l’impiego di più pattuglie della Polizia di Stato, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine, che hanno operato unitamente ai militari della Guardia di Finanza con specifiche attribuzioni di polizia tributaria ed unità cinofila antidroga al seguito e di equipaggi della Polizia Locale. E' intervenuto anche personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Nel corso del servizio sono state verificate le situazioni di degrado urbano già all’attenzione dell’ufficio con il controllo dei portici e, in tre condomini, di tutti gli spazi comuni, comprese cantine e sottotetti, in alcuni casi comunicanti tra loro e risultati essere facili luoghi di transito per malintenzionati. Sottoposti ad accertamenti i pochi velocipedi ritrovati ed è stato rintracciato all’interno di una cantina un 50enne, per cui sono in corso accertamenti amministrativi e le relative contestazioni, trattandosi di occupazione di un locale non abitabile.

Una speciale “task force” composta da agenti della Guardia di Finanza e della Polizia Locale ha provveduto ad effettuare un controllo anagrafico di tutti i residenti negli appartamenti dei civici 36 di Viale Crispi ed ai collegati 15 di via N. dell’Abate e 29 di Piazzale Dante. 

Il controllo che ha riguardato 49 appartamenti oltre alla verifica sulla regolarità delle conduzioni, locazioni e sub locazioni in atto, è stato esteso con successivi accertamenti specialistici del Comune anche alle condizioni di abitabilità dei luoghi. Complessivamente, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine, sono state controllate sul posto 71 persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado e abusivi, nuova retata interforze nei condomini di viale Crispi

ModenaToday è in caricamento