rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca

Lite fra giovani e ubiachi molesti, denunce e indagini in centro

Diversi episodi hanno tenuto occupato agenti e militari la scorsa notte, quando è stato svolto un servizio congiunto nei luoghi della movida

Iniziato sabato sera e terminato alle prime ore del'alba l’ultimo servizio straordinario di controllo del territorio che ha battuto le aree del centro cittadino, dove sono concentrati gli esercizi pubblici e commerciali e dove maggiore è l’affluenza delle persone per svago e divertimento. Il dispositivo interforze ha visto la partecipazione di pattuglie della Questura, della Polizia Ferroviaria e della Polizia Locale, con il concorso dei Militari dell’Esercito Italiano impegnati nell’operazione “Strade Sicure”.

I pattugliamenti, soprattutto svolti a piedi, hanno monitorato il centro storico, piazza della Pomposa, via Taglio, le piazze Matteotti e Mazzini, fino al parco Novi Sad, viale Martiri della Libertà e viale delle Rimembranze e l’area della stazione ferroviaria.

Alle ore 23.20 un ventenne straniero, rintracciato in viale Monte Kosica visibilmente alterato dall’abuso di alcolici, è stato accompagnato in Questura per l’identificazione e sanzionato per ubriachezza molesta, dopo che è stato visto avventarsi sulle auto in sosta.

Le pattuglie della Squadra Volante sono intervenute, alle ore 22.45 presso il parco Pertini e alle ore 1.20 successive in piazza Pomposa per la segnalazione di liti tra alcuni giovani tutti allontanatisi all’arrivo degli operatori di polizia. In atto gli accertamenti della Squadra Mobile per ricostruire le dinamiche e identificare le persone coinvolte, giovani maggiorenni, per cui sono in corso i sopraluoghi del caso e l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza.

E’ di ieri mattina invece l’intervento inviato dalla Sala operativa della Questura a seguito di segnalazione giunta sulla piattaforma digitale YOUPOL, che ha consentito di denunciare, alle ore 12.15 in zona Madonnina, uno straniero di 31 anni per porto di armi od oggetti atti ad offendere e inosservanza norme sugli stranieri, poichè trovato in possesso di cutter ed una forbice.

Giovedì, infine, un minore era stato identificato e denunciato per il tentato furto di un monopattino, restituito al legittimo proprietario, un trentenne, il quale ne aveva segnalato immediatamente l’avvenuto furto, ponendosi all’inseguimento del ladro insieme ad un amico.

Identificate complessivamente, nei soli servizi descritti, 208 persone, 32 i veicoli controllati in diversi punti della città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite fra giovani e ubiachi molesti, denunce e indagini in centro

ModenaToday è in caricamento