Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Controlli nel weekend, 300 persone identificate dalla Polizia. Cinque denunce

Lesioni, evasione, violazione del foglio di via e delle norme sull'immigrazioni. Questi i casi emersi durante le verifiche svolte a Modena durante lo scorso fine settimana

Controlli capillari sono stati svolti in tutta la provincia nel corso del fine settimana, che nei piani della Questura figurava già come un weekend "turistico", durante il quale era necessario tutelare da un lato la sicurezza dei turisti giunti sul nostro territorio e dall'altro salvaguardare i beni dei molti modenesi lontani dalla città per le vacanze o per una gita fuori porta.

Rilevante attenzione è stata posta alle zone a più alta criticità, tra cui il parco Novi Sad, la zona di viale Gramsci, del Parco XII Aprile e della Stazione Ferroviaria per quanto riguarda la città di Modena. L’attività, finalizzata in particolare alla prevenzione e al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha portato all’identificazione di 300 persone, di cui 82 stranieri e al controllo di 168 automezzi.

Un italiano di 53 anni, rintracciato dalla Squadra Volante in via San Pietro nel pomeriggio di sabato, è stato denunciato per aver violato la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. più hgrave invece la violazione di una trentenne italiana di origine nomade, sottoposta agli arresti domiciliari ma allontanatasi dalla propria abitazione: è stata denunciata per il reato di evasione.

Due cittadini stranieri, un marocchino e un tunisino, sono stati deferiti invece per inosservanza delle norme sugli stranieri in quanto clandestini sul territorio nazionale.

Infine, un cittadino filippino di 45 anni è stato denunciato per il reato di lesioni personali aggravate nei confronti di un connazionale, a seguito di una lite tra i due degenerata dalle parole ai fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nel weekend, 300 persone identificate dalla Polizia. Cinque denunce

ModenaToday è in caricamento