rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Nasce a Modena il nuovo colosso cooperativo del Lambrusco

Dalla fusione tra le Cantine di Carpi e di Sorbara, entrambe aderenti a Confcooperative Modena: più di 1.300 soci, circa 500.000 quintali di uva lavorata, 20 milioni di euro di fatturato

C'è nuovo colosso cooperativo vitivinicolo a Modena: nasce dalla fusione tra le Cantine di Carpi e di Sorbara, entrambe aderenti a Confcooperative Modena. Sono più di 1.300 i soci e i numeri non finiscono qui: circa 500.000 quintali di uva lavorata, 20 milioni di euro di fatturato, 5 stabilimenti.

Una realtà di peso che da sola produce ben un terzo del Lambrusco Dop e Igp presente sul mercato. Da sottolineare la partnership con il Gruppo Bautista Marti', leader della commercializzazione del vino Lambrusco in Spagna: con il vino fornito dalle cantine sociali modenesi la società spagnola imbottiglia e colloca sul mercato ogni anno circa 12 milioni di pezzi.


Il nuovo progetto di collaborazione prevede la realizzazione di un nuovo e moderno centro di imbottigliamento all'interno dello stabilimento di Sorbara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce a Modena il nuovo colosso cooperativo del Lambrusco

ModenaToday è in caricamento