Coronavirus: Polizia Provinciale a supporto dei comuni di Montese e Zocca

Altri due comuni del territorio si aggiungono a quelli già monitorati dalla Polizia Provinciale. Lo scopo è assicurarsi che vengano rispettate tutte le norme previste dai decreti per contrastare il Covid-19

I controlli della Polizia provinciale sul rispetto dei decreti per il contenimento della diffusione dell'epidemia Covid-19 si estendono anche ai comuni di Montese e Zocca come richiesto dai sindaci a supporto delle polizie municipali.

I due comuni dell'Appennino si aggiungono a quelli di Modena, Bomporto, Bastiglia e S.Cesario dove l'attività di due pattuglie era iniziata nei giorni scorsi, con il coordinamento della Prefettura.

Dalla giornata di oggi, giovedì 26 marzo, saranno tenuti sotto controllo in modo particolare gli uffici postali dove è iniziata la procedura di pagamento delle pensioni, mentre soprattutto nel fine settimana gli agenti della Polizia provinciale si concentrano su aree verdi, parchi, come il parco Amendola a Modena, piste ciclabili e percorsi natura, oltre ai controlli stradali.
Attualmente il corpo di Polizia provinciale è composto da 20 agenti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento