rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Ospedale Universitario / Via del Pozzo, 71

Solidarietà, in 1.176 di corsa per la Casa di Fausta

La manifestazione è stata promossa da ASEOP per promuovere la costruzione della “Casa di Fausta”. Raccolti oltre duemila euro. Un grazie a tutti i partecipanti da parte del Policlinico e di ASEOP

Grande successo, venerdì scorso 26 settembre per “Una corsa verso casa”, la manifestazione podistica non competitiva organizzata da ASEOP (Associazione Sostegno Ematologia e Oncologia Pediatrica), per sensibilizzare l’opinione pubblica sul progetto La Casa di Fausta, una moderna struttura che sorgerà nei pressi del Policlinico, in via Campi, destinata ad accogliere i piccoli ricoverati in Oncoematologia pediatrica e i loro familiari. Sono stati, infatti, 1.176 i partecipanti che si sono schierati ai blocchi di partenza della corsa nell’area all’ingresso del Policlinico che ha permesso di raccogliere oltre 2.000 euro e che è stata trasmessa anche in diretta nelle televisioni a disposizione dei degenti.

La camminata ludico-motoria, patrocinata dal Comune, dal Policlinico di Modena e da “Trenta Ore per la Vita” aveva l’obiettivo di far conoscere il progetto e raccogliere ulteriori fondi per arrivare alla sua apertura entro la fine dell’anno prossimo. La “Casa di Fausta”, che prende il nome dalla compianta professoressa Fausta Massolo, avrà 15 appartamenti con biblioteca, spazio ludico interno, giardino, palestra per la riabilitazione, uffici e magazzino. Il costo complessivo del progetto, arredi inclusi, è di 2 milioni di euro. Se tutto andrà secondo i piani, i lavori partiranno nel novembre 2014 e termineranno entro la fine del 2015.

È stato un bel pomeriggio di sport e solidarietà, al quale hanno partecipato tutte le principali realtà podistiche della Provincia, favorito anche da una bellissima giornata, a detta di tutti, “ideale per correre”. Dei 1.176 partecipanti, infatti, 739 appartenevano alle diverse polisportive e gruppi podistici: Cittanova (146 iscritti), Madonnina (79), DLF Modena (50), Interforze (47), Sport Insieme Formigine (39), Ass. Un Cuore per la Vita (39), CNH New Holland (38), Atletica Ghirlandina (35), San Donnino (34), Podistica Sassolese (27), Rocca Formigine (26), San Damaso (24), ART Torrazzo (23), Podistica Modenese (22), Podistica Formiginese (17), RCM Casinalbo (14), Forese Nord (12), S. C. Guastalla (12), La Guglia di Sassuolo (11), Saliceta San Giuliano (11), Castelfranco Emilia (8), Castelnuovo Rangone (7), MDS Panaria Group (5), Yoy Runner Murandola (3), Podistica fioranese (2), La Patria Carpi (2), Mud e Snow (2), Sportissima Modena (2), Tetrapack Modena (2). Tra i 437 “indipendenti”  spicca il dato di 150 dipendenti del Policlinico che hanno risposto alla grande all’invito di ASEOP, il reparto più rappresentato è stata l’Anatomia patologica con 30 iscritti.

Guidati dallo speaker Roberto Brighenti, voce storica del podismo modenese, i partecipanti si sono cimentati, secondo le proprie possibilità, in uno dei due percorsi: il primo di due chilometri di fatto ha girato intorno al Policlinico, il secondo di sei chilometri si è snodato sino al Parco della Resistenza per poi ritornare al Policlinico. E’ stato molto apprezzato dai podisti che intervistati dalla TV interna del Policlinico hanno gradito la corsa immersa nel verde.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà, in 1.176 di corsa per la Casa di Fausta

ModenaToday è in caricamento