Si costituisce dopo tre rapine, aveva speso la metà del bottino in gratta&vinci

Dopo i colpi in sequenza in due farmacie e un'edicola il malvivente ha chiamato le forze dell'ordine e ha confessato tutto, spiegando di trovarsi in una situazione personale disperata

Una chiamata al 112: "Sono io che ho fatto le rapine di questa mattina". E' stato questo l'epilogo della vicenda criminale che ha tenuto impegnata per tutta la mattinata di ieri la Polizia di Modena, costretta a "inseguire" un rapinatore che in poche ore ha messo a segno tre colpi in altrettanti esercizi della città, due farmacie e una edicola. Schiacciato dal peso di quanto commesso e da una profonda disperazione personale, il rapinatore si è infine costituito chiamando di sua spontanea volontà gli agenti, che intorno alle 15 lo hanno raggiunto presso il parco all'interno del Villaggio Giardino.

L'uomo - un quarantenne di origine siciliana residente in città da circa 3 anni - ha confessato ogni cosa, spiegando di essere stato mosso appunto da un momento di profonda crisi personale: lasciato dalla compagna, senza casa e senza alcun lavoro, era alla disperata ricerca di denaro. I colpi, seppur compiuti senza particolare perizia criminale, erano stati pianificati proprio per racimolare la maggior quantità possibile di soldi in tempi rapidi. 

Il bottino complessivo è salito a circa 1.200 euro al termine delle rapine, ma alla Polizia sono stati riconsegnati solo 500 euro. L'uomo ha infatti spiegato di aver speso la somma di circa 700 euro in gratta&vinci, indovinando anche qualche tagliando vincente ma finendo poi per spendere le vincite fino a perdere tutto quanto.

Sottoposto a fermo, è stato accompagnato in carcere in attesa della convalida. Dovrà rispondere dell'accusa di rapina aggravata e continuata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

Torna su
ModenaToday è in caricamento