rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Ospedale Universitario / Via del Pozzo

Crolla una palazzina in ristrutturazione, paura al Policlinico

Un edificio di tre piani, in disuso, è crollato senza causare feriti e gravi danni. Sono in corso accertamenti strutturali, mentre diversi reparti sono stati evacuati e ricollocati

Un edificio abbandonato, ma collegato alle strutture in uso, ha ceduto di colpo, crollando sotto il suo stesso peso. É successo nel pomeriggio di oggi al Policlinico di Modena. Il crollo ha riguardato una palazzina ormai da tempo inutilizzata e in corso di restauro da parte dell'Azienda Usl: si tratta di una edificio di 3 piani, che si estende su una superficie di circa 500mq, adiacente alla struttura storica del Policlinico e chiuso fra 3 ali di edifici.

NESSUN FERITO -  Al momento del crollo non erano presenti né tecnici né operai. La struttura era da tempo chiusa al pubblico e accantieratata. Per precauzione sono state portate al pronto soccorso due operatrici della ditta ManutenCoop, che operavano in un seminterrato nelle vicinanze dell'edificio crollato. Le due donne stanno bene e sono state immediatamente dimesse.

LA DINAMICA – La struttura era da tempo sotto osservazione e i tecnici avevano già optato per una demolizione controllata di un pilastro, ma gli eventi li hanno preceduti di poche ore. Il crollo non ha coinvolto gli edifici circostanti, dal momento che le macerie si sono riversate all'interno del perimetro dell'edificio stesso. Saranno tuttavia necessarie ulteriori perizie (già in corso) per capire se vi siano danni strutturali a carico dei fabbricati adiacenti.

EVACUAZIONE – Il Dott. Anselmo Campagna, Direttore Sanitario del Policlinico ha ordinato immediatamente l'evacuazione dei reparti, dei laboratori e degli uffici dislocati nelle strutture adiacenti la palazzina crollata. Sono perciò stati spostati 27 posti letto di Medicina, 14 di Gastroenterologia e il reparto di Odontoiatria, risistemati in aree vuote del complesso.

REAZIONE DALL'AUSL - La direzione del Policlinico di Modena ha disposto, "esclusivamente in via cautelativa", lo spostamento delle persone ricoverate nel 'blocco A' dopo il crollo. Si tratta di 41 pazienti, 27 provenienti dal Reparto di Medicina e 14 da Gastroenterologia: "grazie all'efficace collaborazione del personale dell'Azienda il trasferimento è stato completato in circa mezz'ora", spiega la direzione dell'ospedale, che con una nota riepiloga anche quello che è successo, sottolineando che, "come di prassi, l'area interessata dal crollo è stata posta sotto sequestro", e confermando che "non ci sono feriti". "La struttura - riferisce il Policlinico - non era più utilizzata dal 2010, quando il Reparto di Diagnosi e Cura del Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda Usl di Modena è stato trasferito al Nuovo Ospedale Sant'Agostino Estense. Nell' area in cui si trova la palazzina, che era già transennata da tempo per lavori di ristrutturazione, da alcuni giorni era stato attivato un cantiere con l'obiettivo di recuperare la struttura, ulteriormente danneggiata dal terremoto del 29 maggio 2012. Dopo avere eseguito i primi interventi questa mattina, constatato che non c'erano più le condizioni di piena sicurezza per proseguire i lavori di consolidamento, i tecnici del cantiere hanno deciso di sospendere le attività per procedere alla demolizione controllata della palazzina stessa. Per eseguire l'operazione è stata attivata una gru dotata di un braccio speciale appositamente creato per effettuare abbattimenti in condizioni di totale sicurezza. Mentre erano in corso i preparativi per attivare questa procedura la palazzina è crollata".

Crollo di una palazzina del Policlinico - 24/04/2013

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla una palazzina in ristrutturazione, paura al Policlinico

ModenaToday è in caricamento