rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

"Dall'Amministrazione forte miopia verso le domande dei cittadini"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Giancarlo Guarente, un cittadino che ieri sera ha partecipato all'assemblea pubblica in via Panni sui nuovi lavori nella zona sud della città

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Daniele Gianfreda ha sinteticamente riportato i contenuti della serata, molto partecipativa, sempre critica negli interventi nei confronti dell'assessore Daniele Sitta e dell'architetto del Comune Marco Stancari. Vorrei solo rimarcare la miopia di quest' ultimi, di fronte alle domande circostanziate riguardanti soprattutto le scelte su viabilità e servizi di trasporto pubblico. Purtroppo ci scontriamo con una linea, che è più un muro, che sta sacrificando e sacrificherà qualità della vita e vivibilità della città sull' altare degli interessi delle ditte di costruzioni, la cosiddetta filosofia del "Pane e Mattone" per intenderci. Giusto per creare quartieri dormitorio, senza scuole e con servizi di trasporto pubblico e per la persona totalmente insufficienti (nessun centro di vicinato previsto), creando città a misura di macchina, ricordiamoci che Modena è ai primissimi posti tra le città più inquinate d' Europa (fonte Agenzia Europea per l' Ambiente). E poi sono anacronistici, sono rimasti fermi a settembre 2008, a prima della crisi, quando l' economia "tirava" e se volevi fare un mutuo le banche ti venivano a cercare. Ora non è più così e "purtroppo" non lo sarà più. Già con l' ultimo Peep di Salvo D'Acquisto una nota cooperativa di Modena ha dovuto emettere ben 3 bandi prima di trovare i compratori tra i suoi soci, cosa impensabile fino al 2008, quando al primo bando gli alloggi venivano già "polverizzati" dai compromessi firmati e depositati. E poi quanti alloggi sono stati venduti ma sono vuoti ?! Per quale ragione lo sono ? Quando per regolamento Peep entro un anno dal rogito si edeve prendere residenza o cedere in affitto a canone concordato l' alloggio. E tante altri aspetti che meriterebbero un' attenta riflessione...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dall'Amministrazione forte miopia verso le domande dei cittadini"

ModenaToday è in caricamento