rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Carpi

Ricostruzione: fondi troppo esigui per la riparazione delle chiese

Lorenzo Ornaghi, Ministri per i Beni e le Attività Culturali: "La Direzione regionale per i Beni artistici dispone di sette milioni a fronte di un danno calcolato soltanto per le chiese di 330 milioni a causa del sisma"

Il patrimonio artistico e culturale della Bassa Modenese colpita dal sisma è a forte rischio causa la mancanza di fondi. A farlo sapere è il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Lorenzo Ornaghi, intervenuto ieri a Carpi al Palazzo dei Pio per un convegno a sei mesi esatti dal primo terremoto: "La Direzione regionale per i Beni artistici - ha affermato - dispone di sette milioni, di cui quattro in base alla legge 112/2012 e il resto da fondi autonomi del ministero, a fronte di un danno calcolato soltanto per le chiese di 330 milioni a causa del sisma".

Ornaghi ha ricordato che sono 550 le chiese colpite dalle scosse nel Modenese e nel Ferrarese, mentre sono 2.200 gli edifici di interesse artistico interessati da danni. "Servono quindi molti altri danari - ha detto il ministro - e ritengo sia utile attivare a questo scopo un momento cooperativo, pubblico e privato insieme. Il futuro dei beni culturali va ragionato, passo dopo passo". Riguardo il terremoto, Ornaghi ha espresso un "grazie al lavoro di tanti, in prima linea per il bene comune. In questa 'due giorni' di Carpi - ha proseguito il ministro - si possono tracciare le linee guida della ricostruzione ripartendo proprio da questo, da quel bene comune che ancora una volta richiede l'impegno di tutti. Sarebbe una illusione se pensassimo al prossimo Natale come fosse quello precedente". Al convegno erano presenti anche la sovrintendente regionale Carla Di Francesco, l'assessore regionale all'Urbanistica Alfredo Peri, il sindaco di Carpi Enrico Campedelli e il vescovo Francesco Cavina. E' stato ricordato come la priorità degli interventi alle chiese riguardi nei prossimi mesi il rifacimento dei tetti. Sono finora 366 i progetti già redatti per le opere di consolidamento, di cui l'86% ha avuto risposta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione: fondi troppo esigui per la riparazione delle chiese

ModenaToday è in caricamento