Volantinaggio molesto ed elemosina, tre daspo a Mirandola

Due italiani con diversi precedenti sorpresi dalla Municipale ad importunare i cittadini. Allotnanato anche un questuante all'ingresso del cimitero

Tre gli ordini di allontanamento, effettuati dalla Polizia Locale UCMAN presidio di Mirandola in occasione delle scorse festività dedicate ai defunti. I provvedimenti hanno interessato due italiani che cercavano di raggirare i cittadini ed uno straniero che chiedeva l’elemosina nei pressi del cimitero.

L’attività degli agenti, che si inserisce nell’ambito del controllo del territorio finalizzato alla sicurezza dei cittadini, ha portato sabato 31 ottobre 2020 al fermo di due persone. La pattuglia di pronto intervento infatti notava due individui, nei pressi di viale Gramsci intenti ad infastidire i passanti. Alla vista degli operatori entrambi riuscivano a sfuggire all’identificazione allontanandosi velocemente. Individuati nuovamente qualche ora dopo, presso il parcheggio dell’ipermercato di via Agnini, venivano sorpresi intenti ad infilare volantini pubblicitari nelle tasche delle giacche delle persone, importunandole ed esigendo denaro.

Entrambi fermati e identificati sul posto dalla Polizia Locale, dal controllo emergeva che si trattava di cittadini italiani, con numerosi precedenti ed ordini di allontanamento già emessi anche da altri Comuni. Gli operatori pertanto hanno emesso nei confronti di entrambi un ordine di allontanamento dal territorio comunale di Mirandola nel rispetto della normativa vigente.

Medesima disposizione anche domenica mattina 1 novembre, in occasione della festività di Ognissanti. Gli operatori della Polizia Locale UCMAN, presidio di Mirandola, durante il servizio di vigilanza e viabilità nei pressi dei cimiteri sul territorio comunale, notavano un cittadino, che sostava nei pressi dell’ingresso del cimitero monumentale di Mirandola. Ad insospettire gli agenti, il modo in cui approcciava le persone intente a recarsi in visita ai propri cari defunti, volto a richiedere soldi anche con insistenza. Fermato ed identificato sul posto, risultava essere un cittadino di nazionalità rumena. Anche per lui è scattato l’ordine di allontanamento secondo le modalità e normative vigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento