Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Zona Industriale / Via Jugoslavia

Furti e degrado a Modena Nord, zona industriale sotto assedio

I cittadini, titolari d'impresa e lavoratori, denunciano online i vandalismi e i furti di cui sono vittima quotidianamente in una zona "buia" della città. Resta alta anche la tensione con i nomadi di via Danimarca

Vandalismi, furti, danneggiamenti di diverso genere, sporcizia, prostituzione ed una difficile convivenza con i nomadi stanziati nell'area. Uno spiacevole almanacco che ben conoscono i tanti cittadini che lavorano nell'area industriale Modena Nord e di cui il nostro sito si era già occupato lo scorso maggio. Una zona produttiva alla periferia della città che sconta tutti i problemi di quelle aree che vengono vissute soltanto nelle ore lavorative e diventano spazi deserti per il resto del tempo, trasformandosi in terreno di conquista per attività illecite o criminali.

I fatti si ripetono, più o meno con regolarità ormai da molti anni, ma nelle ultime settimane chi frequenta per motivi lavorativi quella zona industriale ha deciso di “fare rete”, affidandosi proprio alla Rete, con l'obiettivo di dar vita a un comitato che possa mantenere alta l'attenzione sui gravi episodi e sul degrado diffuso. 

Così i cittadini iniziano a pubblicare online i fatti di cui sono vittime, nella speranza di trovare un supporto anche nelle istituzioni, di cui lamentano l'assenza a presidio del territorio. C'è chi, come un rivenditore di via Jugoslavia, denuncia il tentato furto con scasso subito dal suo esercizio commerciale pochi notti or sono. C' anche chi, come il titolare di un concessionario di moto in via Romania, arriva una mattina al lavoro e si trova il furgone aziendale senza ruote e cerchioni, razziati durante la notte. Vale poi la pena ricordare che lo scorso anno l'intera zona industriale era stata presa d'assalto da ladri professionisti, che avevano messo a segno alcuni colpi tra concessionarie e stabilimenti produttivi.

Resta poi abbastanza problematica la convivenza tra le aziende del territorio e le famiglie nomadi stanziali o che periodicamente fermano le loro roulotte o i loro camper nei parcheggi dell'area. In via delle Nazioni ormai si assiste ad un ping pong tra carovane rom e Polizia Municipale, con sgomberi e ritorni incontrollabili. Più critica la situazione nell'area di via Danimarca, proprio al centro di alcuni complessi produttivi, dove le aziende e i lavoratori lamentano comportamenti degradanti e eccessiva libertà da parte dei nomadi di appropriarsi di aree pubbliche e private per allargare le loro attività.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e degrado a Modena Nord, zona industriale sotto assedio

ModenaToday è in caricamento