rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Vignola

Vignola, incuria e degrado si fanno strada indisturbati in città

La qualità della vita passa anche da ambienti urbani curati e funzionali. A Vignola la tendenza è decisamente negativa e viene denunciata sul blog AmareVignola, dove arrivano le segnalazioni dei cittadini inascoltati dall'Amministrazione Comunale

Ringhiere divelte e non riparate per mesi, in alcuni casi anni. Un vecchio ulivo da tempo secco che offre bella mostra di sé in un’aiuola “sponsorizzata” all’ingresso della città. Arredi vecchissimi nei parchi. Aiuole verdi diventate un pezzo di giungla urbana. La siepe che delimita il parcheggio di Corso Italia mai potata da quando è stato inaugurato 9 anni fa. Fontanelle inaccessibili ai bambini e spesso circondate da acqua stagnante. Le lastre della pavimentazione rotte e divelte da anni. Persino il mosaico disegnato da Gino Covili da anni perde i pezzi senza che nessuno si senta chiamato in causa.

Uno scenario desolante quello che viene riportato dal blog AmareVignola, che sta diventando un importante riferimento sul web per molti cittadini attenti alle sorti della città dei Contrari. Il problema del degrado urbano, dal piccolo problema di manutenzione ad un'incuria più diffusa e sistematica, è ormai cronaca quotidiana in moltissimi paesi della provincia, che lamenta una mancanza di attenzione verso il territorio che nei decenni passati era decisamente meno avvertita.

Sul blog vignolese arrivano sempre più segnalazioni, alle quali si uniscono le lamentele per un'amministrazione cittadina incapace di vedere le situazioni di degrado, o, ancor peggio, disinteressata a prenderle in esame. “Non basta addurre come ragione il calo delle risorse a disposizione dell’amministrazione comunale – scrive il curatore di AmareVignola – In un bilancio di quasi 18 milioni di euro è chiaramente una questione di priorità: la cura e la manutenzione della città non rientrano tra queste, per cui le risorse sono state progressivamente tagliate. Ma se le risorse scarseggiano, le idee per fronteggiare una tale situazione – migliorando la performance senza aumentare le risorse – sono proprio zero”.

Il problema viene perciò saggiamente ricondotto a quello della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini nelle scelte di amministrazione e nella vita politica del territorio “Quartiere per quartiere, zona per zona serve un confronto costante nel tempo per decidere assieme cosa deve e può fare l’amministrazione comunale, quale aiuto possono dare le associazioni presenti, i comitati, i cittadini singoli. E poi – si legge ancora sul blog – servirebbe un po’ di coraggio per “socializzare” le segnalazioni dei cittadini, così da far vedere che ci sono altri interessati al “bene pubblico” e da offrire l’opportunità di monitoraggio sui tempi di intervento (o le ragioni di non-intervento) dell’amministrazione – il contrario di quanto avviene oggi con il sistema di segnalazione web che invece “privatizza” le segnalazioni”.

Degrado e incuria a Vignola - 23/07/2013

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignola, incuria e degrado si fanno strada indisturbati in città

ModenaToday è in caricamento