rotate-mobile
Cronaca Crocetta / Via Crocetta

Crocetta, i residenti chiedono la chiusura del money transfer

Urla, risse, rifiuti abbandonati, l'ennesima denuncia dopo gli esposti. I cittadini: "Intervenire subito, con la primavera la situazione rischia di aggravarsi"

Nuove proteste in via Crocetta a causa dell'agenzia finanziaria Money Transfer del civico 50, dedita, da tempo, alla complementare vendita di alcolici, attività che ha visto fiorire nella zona discussioni molto animate, risse e qualche minaccia agli abitanti esasperati dalla mancanza delle regole minime di convivenza civile. Un'esasperazione comunque non di oggi, ma che è esplosa la scorsa estate e in particolare durante i fine settimana nei quali i frequentatori dell'agenzia si sono ripetutamente distinti in chiassosi ritrovi sino a notte fonda - spiega Stefano Soranna, di modenasaluteambiente.it -  Già un anno fa, i residenti avevano presentato un esposto alle autorità, denunciando anche il costante abbandono di rifiuti sui marciapiedi e i parcheggi selvaggi degli avventori".

"Situazioni simili non sono rare a Modena (basti pensare ai casi di via Poletti, Rua Pioppa o via Ganaceto) e proprio per questo risulta logico domandarsi se vi sia o meno la volontà dell'amministrazione Muzzarelli di prendere con decisione una posizione in merito all'ormai annosa questione dell'ordine pubblico - prosegue Soranna - Via Crocetta non è coinvolta nella nuova ordinanza anti alcol, non avrebbe a questo punto più senso intervenire con questo strumento sui gestori e le attività che effettivamente creano problemi ai cittadini invece di penalizzare una via piuttosto che un'altra? colpendo in maniera indiscriminata, anche locali che rispettano le regole? chiediamo anche le associazioni di categoria di far sentire la loro voce".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crocetta, i residenti chiedono la chiusura del money transfer

ModenaToday è in caricamento