rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Castelfranco Emilia / Via P. Nenni

Ca' Ranuzza, la stalla del parco resta un ricettacolo di degrado

Dopo la denuncia di due anni fa, nulla è cambiato nell'edificio del parco di Castelfranco Emilia. Il progetto per il centro di aggregazione non è mai partito e il degrado continua a proliferare indisturbato

Nel 2012 c’erano vetri rotti, grondaie logore, porte aperte, impianti elettrici forzati, rifiuti ovunque. Oggi è cambiato ben poco, i medesimi vetri rotti, le medesime grondaie logore. Unica novità, l’ampio tappeto di escrementi davanti ad un ingresso rigorosamente sbarrato con una rete metallica. 

Questo è lo scenario che contraddistingue la stalla del parco Ca' Ranuzza, a Castelfranco Emilia, l'edificio che si trova al centro dell'ambia area verde a sud del paese. Una vecchia costruzione completamente ristrutturata in passato dall'Amministrazione Comunale, con l'intento di farne un polo attrattivo per i frequentatori del parco ed i giovani in particolare. Ma di quel progetto – e di quell'investimento – oggi non vi è alcun riscontro e tutto giace nel degrado.

La denuncia viene avanzata da Sabina Piccinini, attivista di Legambiente e oggi consigliere comunale nella vicina San Cesario, che già nel 2012 aveva lanciato l'allarme: “E’ desolante constatare l’incuria in cui viene lasciato questo bellissimo edificio, ristrutturato da tempo ma ancora chiuso, imbrattato da qualche stupido con orribili graffiti. La stalla di Ca’ Ranuzza è stata recuperata grazie ad un finanziamento regionale che obbliga l’Amministrazione ad usarlo per servizi dedicati ai giovani”.

“Due anni fa, in risposta alla mia segnalazione, l’Assessore Manni rispose che il bando di gestione era stato fatto, acquistati i mobili per arredare i due piani e “a breve” sarebbero partiti i servizi dedicati ai giovani – prosegue la Piccinini - I lavori erano però stati rallentati da atti di vandalismo che avevano obbligato l’amministrazione a stanziare altre risorse per la sistemazione della struttura. Questo, nota bene, due anni fa. Oggi siamo da capo”.

Abbandono e degrado a Ca' Ranuzza - Castelfranco E. 15/02/2015

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ca' Ranuzza, la stalla del parco resta un ricettacolo di degrado

ModenaToday è in caricamento