rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Vignola

Delitto di Vignola, i Carabinieri fermano un 35enne

Un uomo è stato fermato per l'omicidio della badante polacca di Vignola. I carabinieri non hanno voluto rendere noto il nome in attesa della convalida, fissata per domani, ma parlano di indizi schiaccianti

Svolta nell'omicidio della badante polacca. Questa mattina i Carabinieri hanno fermato un brasiliano di 35 anni, senza fissa dimora, ma pare che negli ultimi tempi avesse trovato casa presso due connazionali a Vignola. Per gli investigatori sarebbe stato lui ad uccidere, alla fine di aprile, Teresa Anna Urbaniak, con una decina di coltellate dopo averla sorpresa in bicicletta lungo il Percorso Sole tra Vignola e Marano.

L'uomo è in stato di fermo nel carcere di Sant'Anna e per domani è fissata l'udienza di convalida. I militari, coordinati dal pubblico ministero Claudia Ferretti, non si lasciano sfuggire nulla di più, sulle indagini e nemmeno sul possibile movente. Il presunto assassino, un uomo che vive alla giornata e che si sapeva frequentare il Percorso Sole, ha lasciato degli indizi dietro di sé, quanto validi lo stabilirà il giudice, ma di certo non è riuscito a fornire un alibi agli investigatori.

Non è ancora chiaro se la vittima conoscesse il brasiliano, ma si rafforza l'idea di un'aggressione occasionale, forse per rapina o a scopo sessuale, ma questo punto sarà fondamentale l'esito dell'autopsia, sino ad ora bloccata dal magistrato. Teresa Anna Urbaniak era scomparsa da casa il 28 aprile, il compagno con il quale abitava a Vignola si era subito rivolto ai carabinieri, ma solo il 6 maggio venne ritrovato il cadavere, nascosto tra i rovi e martoriato da una decina di coltellate: la donna era semisvestita e coperta da un telo. Poco distante una bicicletta sulla quale si era poi concentrato il lavoro dei Ris. 

(Fonte: viaemilianet.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Vignola, i Carabinieri fermano un 35enne

ModenaToday è in caricamento