rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Piazza Natale Bruni

Controlli Tempio-stazione: denunciati ladri, prostitute e stranieri irregolari

Un servizio effettuato dai Carabinieri tra venerdì e sabato scorsi ha portato alla denuncia di diverse persone. Un giovane nomade è stato rintracciato dopo un furto in un negozio, mentre tre persone sono finite nei guai per droga. Nove stranieri denunciati, fra cui due prostitute

Quella tra venerdì e sabato scorsi è stata un'altra notte di intensa attività per la Compagnia dei Carabinieri di Modena, che ha inviato uomini e mezzi nelle zone di propria competenza, perlustrando quindi alcune delle aree più calde della città sotto il profilo della microcriminalità. Siamo ovviamente fra il quartiere Tempio, la stazione ferroviaria e il parco XXII Aprile, dove gli agenti hanno sottoposto a controllo un gran numero di cittadini e di auto in transito.

L'episodio più significativo ha riguardato un furto commesso nella serata ai danni di un negozio di alimentari gestito da un negoziante pakistano in corso Vittorio Emanuele II. Tre persone sono infatti entrate nel negozio e hanno agito con rapidità, afferrando i contanti contenuti nel registratore di cassa, per un bottino complessivo di circa 200 euro. Gli uomini dell'Arma, dopo la denuncia del commerciante, sono riusciti a identificare il trio poco distante dal luogo del colpo: due persone sono riuscite a fuggire, mentre il terzo è stato bloccato. Per lui, un nomade di origine bosniaca di 25 anni, è scattata una denuncia a piede libero.

Nella zona dello spaccio (Parco XXII Aprile) è stato invece un giovane tunisino ad essere denunciato, dopo che i militari lo hanno trovato in possesso di 6 dosi di cocaina destinate alla vendita. In più, due assuntori di stupefacenti sono stati sorpresi con modiche quantità ad uso personale e segnalati alla Prefettura.

Sul fronte del contrasto all'immigrazione irregolare i Carabinieri hanno dovuto procedere alla denuncia di sette persone. In particolare, quattro stranieri sono stati scoperti in città nonostante non fossero in regola con il permesso di soggiorno: si tratta di un tunisino, un marocchino, un bulgaro e un albanese. Denunce, infine, anche sul fronte prostituzione: come ciclicamente accade due ragazze rumene di 20 e 21 anni sono state "ripescate" in zona Tempio nonostante fossero già state allontanate da Modena con foglio di via obbligatorio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli Tempio-stazione: denunciati ladri, prostitute e stranieri irregolari

ModenaToday è in caricamento